Nuovi autovelox sulla Milano – Meda, è polemica

0
519

Nei giorni scorsi è stato pprovato con Decreto della Provincia di Monza e Brianza l’installazione di nuovi autovelox sul tratto della Milano – Meda considerato pericoloso. Gli impianti saranno  tutti a carico del Comune di Meda che dovrà installare gli autovelox, curarne la manutenzione e sobbarcarsi il lavoro che si genera dai verbali elevati. La Provincia riceverà  il 50% secco dell’introito. La posizione esatta dell’impianto sarà decisa successivamente, di concerto tra i tecnici. «Una decisione assurda, che vede tutta la mia contrarietà – ha tuonato il senatore della Lega Andrea Monti – Non sono queste le priorità per la Milano Meda. Non sono questi i sistemi per diminuire i rischi legati a questa strada. Soprattutto non è questa la maniera di trattare le decine di migliaia di automobilisti che giornalmente la percorrono. Se è doveroso rispettare i limiti, è altrettanto palese come mettere in piedi una corsa ad ostacoli, con un carnevale di limiti non uniformi e numerosi impianti fissi e mobili di controllo della velocità, non costituisce affatto una soluzione che aumenta la sicurezza. Anzi, in molte occasioni i rischi aumentano, con auto che attivano improvvise frenate di emergenza per evitare la possibile multa. Con buona pace di chi sta dietro, magari in sella alle due ruote.Insomma, non possono essere ancora una volta gli automobilisti, pecore già tosate tutti i giorni e in ogni modo, a dover rischiare di pagare conti salati. Per quale motivo? Perché i comuni devono fare cassa?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here