Nuova ciclabile Fermi-Montesanto a Monza

0
48
«La mobilità sostenibile è nel nostro programma elettorale. La pandemia ha solo accelerato un percorso che avevamo già iniziato». Così il Sindaco Dario Allevi ha presentato alla stampa la nuova ciclabile Fermi – Montesanto: 860 metri dedicati alle due ruote che si aggiungono ai 3,560 chilometri da poco realizzati con la «Brumosa» e al progetto Borgazzi/Bettola. «Il tema della mobilità – spiega il Sindacoè assolutamente strategico per garantire alla città di continuare a crescere. Serve un progetto unitario che ci consenta di pensare a un nuovo sistema: la mobilità di oggi e di domani in città è, infatti, destinata a dividersi – integrandosi – tra trasporto pubblico, privato e sharing solution. Su questa «visione» stiamo lavorando».
Il tracciato di 860 metri della nuova ciclabile si sviluppa lungo la parte sud di via Fermi, configurandosi come una pista ciclabile bidirezionale. In alcuni tratti, se pur brevi, diventa promiscua su marciapiede. Il progetto presenta un aspetto fortemente innovativo ed ecosostenibile che riguarda l’illuminazione: i punti luminosi lungo i lati della ciclabile sono stati riempiti di granulato fotoluminescente, un composto vetroso che «cattura» e trattiene la luce, solare o artificiale, per poi rilasciarla al buio. Una volta raggiunta la massima carica, grazie all’esposizione per pochi minuti a qualsiasi fonte luminosa, l’effetto luminoso ha una durata prolungata senza bisogno di elettricità. La ciclabile Fermi/Montesanto, che è stata realizzata lo scorso ottobre, è stata finanziata dal Comune di Monza con 175 mila euro e cofinanziata da Regione Lombardia con 75 mila euro nell’ambito del «Bando per l’assegnazione di cofinanziamenti a favore dei Comuni per la realizzazione di interventi per lo sviluppo e la messa in sicurezza della circolazione ciclistica cittadina».
La nuova ciclabile parte da via Fermi, all’intersezione con via Buonarroti, e arriva fino a via Sanquirico, dove si collega con la ciclabile esistente. La Brumosa, che collega Monza con Brugherio, è stata completata alla fine dello scorso mese di gennaio. La pista è lunga 2,27 chilometri (1,27 chilometri su Monza e 1 chilometro su Brugherio) per un investimento complessivo di 719 mila euro, finanziato dal Comune di Monza e cofinanziato da Regione Lombardia nell’ambito del POR-FESR 2014-2020 e dal Comune di Brugherio.
«La pandemia – spiega l’Assessore alla Mobilità Federico Arenaha avuto tra i vari effetti anche quello di cambiare le esigenze di mobilità. In questo senso si sta dimostrando un’opportunità per ripensare gli spazi urbani. Le difficoltà di questi mesi ci hanno spinto a pensare a sistemi di mobilità differenti da mettere a disposizione dei cittadini, che possono sceglierli in base alle loro esigenze e necessità. Stiamo lavorando senza perseguire posizioni ideologiche, ma cercando sempre soluzioni concrete ed efficaci».

L’Assessore ha ricordato che con gli ultimi tre progetti – Fermi/Montesanto, Brumosa e Borgazzi/Bettola – ormai conclusi sono stati realizzati oltre quattro chilometri di piste dedicate alle biciclette. «Abbiamo superato il traguardo simbolico dei trenta chilometri di piste dedicate alle due ruote. Oggi in città ne abbiamo quasi 34 chilometri, ha precisato Federico Arena. Ma stiamo già pensando al 2022 e al 2023 con altri due chilometri e mezzo e un investimento complessivo di 800 mila euro. Senza dimenticare la mobilità in sharing con le biciclette e i monopattini. Abbiamo una rete di 13 stazioni di bike sharing che, entro l’anno prossimo, diventeranno 22 e una flotta di quasi 500 monopattini a disposizione di oltre 22 mila utenti registrati. Un sistema studiato per favorire la sostenibilità attraverso l’offerta di differenti servizi integrati».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here