Nuotatore investito, arrestato il pirata della strada

0
74

Aveva perso la vita sulla Valassina lo scorso 17 maggio senza nemmeno rendersene conto, investito da un pirata della strada mentre era fuori dalla sua Opel Corsa a controllare i danni di un tamponamento. Per Chetra Sponsiello, 22enne di origini cambogiane cresciuto a Civate (Lecco) con la famiglia adottiva, promessa del nuoto non c’è stato niente da fare. In questi giorni la Polizia stradale di Monza ha identificato e arrestato per omicidio stradale il responsabile del decesso che quella sera era ubriaco. Si tratta di Filippo D.B., pregiudicato trentacinquenne. I rilievi, curati dalla Sezione Polizia Stradale di Monza e della Brianza, hanno consentito di verificare, dopo i primi accertamenti, che D.B. si era dato alla fuga: nelle fasi immediatamente successive al sinistro, infatti, il conducente della vettura scatenante l’evento mortale aveva abbandonato il luogo dell’incidente facendo rientro presso la propria abitazione. Il pirata della strada residente a Seregno, al quale sono stati contestati i reati di omicidio stradale, lesioni plurime, fuga ed omissione di soccorso, guida senza patente ed in stato di ebbrezza alcolica con tasso alcolico compreso tra 0.8 e 1,5 g/l. La successiva attività, coordinata dalla Procura della Repubblica di Monza, ha visto la successiva emissione di un ordine di carcerazione, eseguita dalla Polizia Stradale di Monza e della Brianza il 7 giugno. Nelle fasi dell’arresto, presso il domicilio dell’indagato, è stata inoltre rinvenuta Marjuana, detenuta per uso personale circostanza per cui è stato segnalato.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here