Napoli si tinge di giallo, ed è successo con i big

0
211

Sherlock Holmes assolto, Maurizio De Giovanni e Carlo Lucarelli padroni della scena nel raccontare l’oggi e il domani del giallo italiano ed europeo, ma anche il meglio del giallismo femminile che domina la scena attuale. E’ un mistero che ne apre mille altri quello che va in scena al Grenoble di Napoli che domani ospita la giornata di chiusura della prima edizione del Festival del Giallo di Napoli.
Folla ieri per il processo a Sherlock Holmes, che dopo le testimonianze dei membri dell’associazione “Uno studio in Holmes” è stato assolto dalla giuria composta da Giancarlo De Cataldo, Luigi de Magistris e Carlo Spagna, presidente del collegio che alla fine hanno assolto l’investigatore. E folla anche nella serata per il vivace dialogo tra Carlo Lucarelli e Maurizio De Giovanni sul palco. Oggi la giornata è iniziata con la pluricampionessa italiana Mariagrazia De Rosa che ha giocato contro 14 avversari nella sala dell’Istituto Francese in un evento dell’Asd Scacchistica Partenopea.
Domani arriva la giornata di conclusione nella mattina della domenica, che si apre alle 9 con una colazione con le scrittrici, un caffé e cornetto con Daniela Grandi, Valeria Corciolani, Rosa Teruzzi, Tilde Ingrosso, Barbara Perna, Anna Allocca che lanceranno dal Festival del Giallo una nuova rete di gialliste che si chiamerà “Cosy Crimer”, romanziere che scrivono delitti senza sangue, riavvivando la scia dei romanzi che avevano come protagonista Miss Marple. Dalle 10 si apre un’autostrada noir con l’incontro “Napoli – Roma, effetto notte” con Gennaro M. Duello, Giovanni Taranto, Luana Troncanetti, condotto da Federica Flocco. Contemporaneamente il neonato Festival di Napoli guarda con rispetto alla grande esperienza di rassegne che hanno tanti anni e ci sarà in Emeroteca il GemellaggiNoir tra Gijòn – Napoli, passando per Torino con il direttore de La Semana Negra Ángel de la Calle e l’intervento di Pasquale Ruju del Festival Dora Nera di Torino. Alle 11 c’è “Gialli al Museo”, in collaborazione con Museo Archeologico Nazionale di Napoli con Diego e Diana Lama, Serena Venditto e la conduzione della giornalista Francesca De Lucia. Alle 12.30 Claudia Migliore, presidente di Iocisto, conduce il dialogo con lo scrittore Piergiorgio Pulixi sul “Thriller Italiano”. Poi si brinda al Grenoble per la chiusura del festival 2022.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here