Moschea a Sesto, Di Stefano lancia il referendum

0
339

Emesso ieri da Regione Lombardia un provvedimento che estende le restrizioni per le moschee anche ai luoghi di cultura religiosa, che spesso diventano “di fatto” moschee mascherate. Un’occasione per Roberto Di Stefano, candidato del centrodestra a Sesto, di lanciare l’idea di un referendum in caso di vittoria alle elezioni. «Il Pd ha deciso di autorizzare la nascita della moschea più grande della Lombardia proprio a Sesto, firmando una convenzione il 27 dicembre 2013, approfittando della chiusura del consiglio comunale per le festività natalizie e senza un regolare bando per l’assegnazione dell’area che a PGT non è identificata a luogo di culto – ha scritto – La Moschea dovrebbe estendersi sulla Via Luini in un’area di 3mila mq e che sarà un luogo di culto per oltre 4mila musulmani.Ringrazio Regione Lombardia e l’assessore Beccalossi per aver accolto i suggerimenti che da Sesto le sono pervenuti. In caso di vittoria alle prossime amministrative di primavera, conclude Di Stefano, indiremo subito un referendum per ascoltare i cittadini per sapere se vogliono davvero la più grande moschea della Lombardia qui a Sesto».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here