Monza, un’estate di cantieri per la nuova città

0
804
Sesto M1, riapre una parte di via Gramsci
Nuovi asfalti, piste ciclabili, interventi sulla sicurezza stradale, interventi di riqualificazione urbana, manutenzione straordinaria di segnaletica e semafori. Quella del 2020 a Monza sarà un’estate di cantieri . L’Amministrazione Comunale ha investito infatti oltre 12 milioni di euro (12.216.767 euro) per tutti gli interventi che inizieranno o proseguiranno nel corso di questi mesi estivi. «Dopo i mesi di lockdown dove non era possibile intervenire – spiega il Sindaco Dario Allevi ci aspetta un’estate calda sul fronte dei lavori. Guardiamo alla ripartenza delle scuole, degli uffici e dei cantieri. Dobbiamo lasciarci alle spalle l’emergenza sanitaria e guardare al futuro con fiducia anche se, sempre, nella massima sicurezza. Con questi lavori diamo un segnale mai visto prima alla città e una boccata d’ossigeno al sistema economico». Prosegue il «maxi piano strade», iniziato lo scorso mese di maggioper rifare 70.610 mq di asfalto e 990 metri di marciapiedi in una cinquantina di strade. I lavori si concluderanno tra ottobre e novembre.
Settimana prossima si aprirà il cantiere per rifare la pavimentazione del tratto di 1.755 mq. tra via Zavattari e largo XXV Aprile, due importanti strade del centro danneggiate dal continuo passaggio di macchine e autobus. Il progetto prevede la posa di asfalto «stampato», una tecnologia che consente di migliorare la durata della pavimentazione riprendendo la forma ed il colore dei materiali di pregio attuali per continuare a dare l’idea di camminare sulle lastre in pietra di Luserna. Il costo dei lavori è di 500 mila euro.  Ad agosto inizierà il piano di manutenzione straordinaria delle strade. Sono previsti lavori su 62.243 mq di asfalto e 195 metri di marciapiedi. L’investimento complessivo previsto è di 2.500.000 euro e i lavori sono previsti tra agosto e settembre.
«Stiamo facendo uno sforzo notevole, il maggiore degli ultimi anni, per la riqualificazione delle strade garantendo il minimo disagio ai residenti e agli automobilisti», spiega l’Assessore ai Lavori Pubblici Simone Villa. «Intervenire su queste strade è urgente – prosegue l’Assessore – per garantire la sicurezza di automobilisti, motociclisti, ciclisti e pedoni. Per troppo tempo, infatti, non è stato fatto alcun intervento di manutenzione, ci si è limitati a “tappare” le buche, e, a seguito del passaggio di auto e autobus, l’asfalto ha “ceduto” in diversi punti. Questo ci chiedono i cittadini: interventi di manutenzione. Lo stiamo facendo perché siamo convinti che la qualità della vita di una città si misuri anche dalle condizioni delle proprie strade».
Proseguono i lavori, iniziati lo scorso 25 maggio, per la demolizione e la ricostruzione del ponte sul fiume Lambro in via Colombo. Anche se nei giorni scorsi è stato trovato amianto nei tubi risalenti agli anni 50 e ciò porterà ad un rallentamento delle attività. Comunque la struttura portante sarà costituita da travi in acciaio corten che consentirà di eliminare le operazioni di verniciatura delle travi e permetterà di ridurre le opere di manutenzione del ponte stesso con una riduzione dei costi, mentre la pavimentazione del ponte riprenderà quella di via Spalto Piodo. I parapetti, infine, saranno in continuità con quelli della passerella del mercato. Previste due corsie ciclopedonali e una centrale veicolare. Quest’ultima, delimitata da barriere di protezione, sarà riservata ai residenti e ai mezzi di soccorso. Il traffico sarà a regolato a senso unico alternato. L’importo complessivo è di 753.289 euro e i lavori si concluderanno per la fine di ottobre.
Monza ridisegna la mobilità nel post Covid attraverso la realizzazione di quattro piste ciclabili: Brumosa, Fermi/Monte Santo, Borgazzi, Battisti. L’investimento complessivo per le quattro ciclabili è di 2.104.459 euro e i lavori si concluderanno tra agosto e gennaio. Ad agosto si concluderanno due importanti interventi di riqualificazione: viale Lombardia (449.808 euro) e dell’area taxi dell’Ospedale San Gerardo (48.000 euro). Nelle prossime settimane cominceranno i lavori per la realizzazione del sottopasso De Marchi/Einstein che prevede un investimento di 2.500.000 euro.
In programma, infine, interventi di sicurezza e moderazione del traffico, manutenzione ordinaria della segnaletica non luminosa e straordinaria della segnaletica stradale e dei semafori (piazzale Viriglio/Lario/Elvezia/Battisti/Brianza; via Lecco/Cantore; via Libertà/Bertacchi; via Cavallotti Volturno). Gli impianti semaforici saranno dotati di sensori in grado di «misurare» il traffico a seconda degli orari e dei giorni della settimana, migliorando la circolazione contenendo l’inquinamento atmosferico. Gli impianti semaforici degli attraversamenti pedonali di via San Rocco/Solone e di via Lario, in prossimità dell’istituto «Mamma Rita», saranno riqualificati con luci led, l’introduzione di pulsanti e dispositivi sonori per non vedenti e «countdown» per visualizzare il tempo residuo di accensione delle luci dei semafori. Previsto un investimento complessivo di 900.000 euro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here