Monza, nasce la nuova multiutility del Nord

0
232

Il Consiglio Comunale di Monza ha approvato all’unanimità dei presenti, con 27 voti favorevoli, la delibera che approva il processo di aggregazione tra Acsm-Agam, A2A, Lario Reti holding, AEVV e ASPEM. La nuova realtà aggrega ad oggi 20 società, con 280.000 clienti di gas e 46.000 di energia elettrica (dato 2016); inoltre nel nuovo contesto la produzione da fonte rinnovabile sarà superiore al fabbisogno dei consumi elettrici.L’operazione prevede il pieno coinvolgimento degli enti locali che mantengono la maggioranza del capitale sociale, mentre A2A ottiene la leadership industriale del gruppo con il 39% circa delle azioni. Le nomine del Presidente e dei due Vicepresidenti della holding sono in capo agli enti locali soci, come le nomine dei Presidenti nelle società di business territoriali. “Questa è un’occasione straordinaria per il nostro territorio – ha spiegato il Sindaco Dario Allevi, che come le altre Amministrazioni Comunali coinvolte ha portato in Consiglio l’approvazione della delibera – Si tratta di coglierla appieno non solo per le ricadute concrete in termini occupazionali e di sviluppo ma anche per le prospettive di investimento che un’operazione di questa portata può generare per il futuro”. “Per la prima volta in Italia non si è guardato ai campanili ma ad un interesse più ampio: riconosco questa lungimiranza a tutti gli attori coinvolti, auspicando possa diventare un modello anche per altri territori del Paese”, ha aggiunto il Sindaco. “Sono particolarmente orgoglioso del lavoro del Consiglio Comunale che ha dimostrato una volta di più di saper guardare all’interesse della città e non ad una contrapposizione politica sterile, che avrebbe potuto rallentare questo percorso”, ha concluso Allevi. Il modello di gestione prevede entro i primi 36 mesi la nascita di poli territoriali per business presidiati da un’unica società operativa per tutto il gruppo. Como ospiterà la sede della società dedicata alla distribuzione del gas, Sondrio quella della distribuzione di energia elettrica, Lecco il polo della vendita del gas e dell’energia elettrica e Varese la società che si occuperà dell’Ambiente.

Il territorio di Monza ospiterà la sede della holding e della società di business dedicata alla tecnologia e all’innovazione, con particolare riferimento al

teleriscaldamento, gestione calore, illuminazione pubblica, efficientamento energetico e smart-city. A Monza spetterà la nomina del Presidente di entrambe.Il Piano industriale 2018-2021 prevede investimenti per oltre 533 Mln di euro: la business-unit Tecnologia e Innovazione contribuirà al 25% degli investimenti complessivi. E’ in calendario per il prossimo 9 aprile l’assemblea straordinaria di ACSM AGAM per l’approvazione definitiva del progetto di fusione, che avrà efficacia a partire dal 1^ luglio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here