Monza, largo Mazzini si rifà il look

0
456

MONZA – Agosto, tempo di vacanze e… di rivoluzioni. Chi tornerà dalle ferie, a settembre si troverà quantomeno disorientato passando per largo Mazzini. Approfittando del periodo estivo, prenderanno infatti il via i lavori viabilistici in  uno degli snodi più importanti a livello cittadino.

largo_mazzini_new.jpg_1438674482

Ecco in sintesi la nuova viabilità di largo Mazzini:

  • via Gramsci sarà chiusa al traffico (escluso i residenti), cioè non si potrà più percorrerla per accedere a largo Mazzini
  • chi deve dirigersi in via Turati dovrà imboccare via Arosio (da corso Milano), per poi proseguire lungo via Caduti del Lavoro.
  • i veicoli privati provenienti da corso Milano potranno dirigersi a sinistra verso via Manzoni e a destra solo verso via Azzone Visconti;
  • i mezzi che arrivano dalle vie Turati e Azzone Visconti potranno imboccare, come avviene attualmente, sia via Manzoni sia corso Milano.
  • sarà introdotto un attraversamento pedonale aggiuntivo in centro all’incrocio, fra la fontana di largo Mazzini e il passaggio pedonale in via Caduti del Lavoro che porta alla stazione ferroviaria.

Per i mezzi pubblici provenienti da corso Milano e diretti in via Turati (per esempio il bus Z201), rispetto alla prima versione del progetto, sarà creata un’apertura nel previsto prolungamento del marciapiede esistente tra via Caduti del Lavoro e corso Milano. Apertura che sarà esclusivamente destinata al passaggio dei mezzi pubblici.

“Con l’approvazione definitiva – commenta l’assessore alla Mobilità Paolo Confalonieri – ci avviciniamo alla realizzazione dell’intervento, che per arrecare meno disturbo alla circolazione sarà predisposto in estate, probabilmente nel mese di agosto. Grazie all’analisi dei flussi e ai semafori intelligenti che saranno collocati in uno degli snodi più delicati e trafficati della nostra città, contiamo di rendere più fluida la circolazione per i veicoli privati e pubblici e più sicura per pedoni e ciclisti la viabilità di largo Mazzini. A questo proposito segnalo come particolare cura e attenzione siano state destinate agli attraversamenti pedonali aggiuntivi nella parte centrale dell’incrocio”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here