Monza, la campagna “assumi un disabile”

0
489

MONZA – Sabato 30 novembre Monza è stata visitata dagli operatori di CS&L Consorzio Sociale che hanno addobbato piazza Roma e l’Arengario con degli adesivi che mostrano azioni strane, arrotolare la lingua, toccarsi il braccio con il pollice che riescono a molti, ma non a tutti. Abbiamo quindi invitato i passanti a misurarsi con i propri limiti, a verificare, provando, che non tutti riusciamo bene nelle stesse cose. Li abbiamo per scattare loro delle foto durante i tentativi perché si cimentassero senza vergogna.
Tutto questo perché?

CS&L Consorzio Sociale, da vent’anni attivo nel campo dell’inserimento lavorativo di persone disabili e con svantaggio, con l’aiuto del comune di Monza e il finanziamento del Piano LIFT della Provincia di Monza e delle Brianza, ha avviato una campagna di sensibilizzazione che coinvolgerà diversi comuni della provincia. “L’idea di fondo è che ognuno di noi ha dei limiti, ma questi non impediscono di svolgere con profitto le attività lavorative di ogni giorno.” Afferma Roberto Codazzi, coordinatore di progetti per l’inserimento lavorativo per il Consorzio, “L’invito, quindi, rivolto a chi si occupa di selezione del personale, ma a tutti i cittadini, è quello, quando si trovano di fronte ad una persona disabile, di non concentrarsi su cosa questa non sa fare, che problemi potrà avere o che difficoltà potrà creare all’azienda, ma a guardare le capacità, le idee e l’entusiasmo che può portare all’interno dell’impresa.”
Monza ha battuto, per numero di scatti e di persone coinvolte, oltre 140, tutti gli altri comuni dove è già stata realizzata la campagna! Le foto della campagna sono disponibili sulla pagina Facebook Tu lo sai fare?http://www.facebook.com/tulosaifare

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here