Monza, controlli notturni nei locali della movida

0
34

Con l’allentamento delle misure dirette alla prevenzione della diffusione della pandemia da Covid19, il ritorno alla normalità ha determinato un naturale incremento della circolazione stradale con evidente aumento anche del fenomeno infortunistico.

​L’apertura dei locali e delle discoteche ha denotato un aumento della circolazione nelle serate e durante le notti, in particolare dei weekend, in particolar modo in prossimità della movida cittadina.
​In un’ottica di prevenzione dell’incidentalità sono stati incrementati i servizi tesi ad individuare coloro che, ponendosi alla guida, non siano in ottimali condizioni psicofisiche a causa dell’assunzione di alcol o droghe.

​Con tale finalità, in relazione al progetto #Responsabilmentegiovani (già da qualche mese in essere) nel precedente weekend il personale della Polizia Locale di Monza, unitamente alla Polizia di Stato, con la Sezione di Polizia Stradale di Monza e della Brianza, ha espletato servizi “antistrage” per ridurre il rischio di incidenti stradali riconducibili alla conduzione in stato di alterazione.

​I risultati dei controlli alcol e droghe hanno determinato anche le sanzioni del ritiro della patente per la relativa sospensione, nonché, in alcuni casi, la denuncia penale.
​Infatti, nel ricordare che l’assunzione di alcol non è incompatibile in assoluto con la guida (fatto salvo alcune categorie quali i neopatentati, ovvero i conducenti professionali che hanno l’obbligo di 0,0 gr/lt), il legislatore pone il limite di 0,5 gr/lt per evitare ogni tipo di “punizione”.
​Oltre tale soglia scatta la sanzione, prima amministrativa tra 0,51 gr/lt e sino allo 0,8 gr/lt, poi penale al superamento di detta soglia, estendendosi al veicolo con il provvedimento del sequestro finalizzato alla confisca, ove si superi la soglia dello 1,5 gr/lt se di proprietà del conducente. In tutto 26 le persone controllate 10 le sanzioni amministrative.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here