Monza, consegnati i Premi Talamoni ai campioni di umanità

0
385

Un’attrice, un ciclista, un medico speciale, l’associazione di promozione dell’asparago rosa e persino una vittima della strada sono i cinque benemeriti insigniti dello storico premio “Beato Talamoni”, la massima benemerenza provinciale istituita in occasione dell’anniversario del Santo Patrono della Brianza, Luigi Talamoni. Il Presidente della Provincia Gigi Ponti ha sottolineato “l’orgoglio di amministrare una terra come la Brianza, operosa e solidale, dove spesso le storie quotidiane che non fanno rumore rappresentano, in realtà, esempi da seguire e simboli dei quali andare fieri”. I premiati sono: Alberto Zanini, medico Direttore del Dipartimento di Ostetricia e Ginecologia presso l’Ospedale Fatebenefratelli di Erba, monzese da sempre, ha saputo imprimere un significato originale alla parola “missione”. Attivo nel volontariato, anche attraverso la Fondazione Francesca Rava, trascorre i suoi giorni liberi nel mare Mediterraneo, a bordo delle navi della Marina Militare Italiana, durante le delicate operazioni di soccorso ai migranti: esempio di grande responsabilità e solidarietà umana è grazie a uomini come lui che il nostro mare può regalare a volti pieni d’angoscia un abbraccio di vita.  Maddalena Crippa di Besana Brianza, notissima attrice intensa interprete di ruoli femminili, tragici e classici. Musica, cinema e recitazione le sue vere passioni, che da sempre la spronano alla ricerca di nuove sfide interpretative. Nonostante la carriera l’abbia portata al fianco dei più celebri registi del panorama internazionale, non ha mai dimenticato le sue origini, sviluppando il talento accanto alla famiglia e al fratello Giovanni, che sempre l’ha accompagnata nella crescita artistica, essendo anch’egli protagonista di una fortunata carriera teatrale. Giacomo Nizzolo ciclista, astro affermato nel panorama del ciclismo, con la conquista del prestigioso titolo di Campione Italiano su strada, nel giugno 2016, è di fatto consacrato tra i più grandi nella disciplina. Cresciuto a Muggiò, fin da piccolo atleta appassionato e curioso, è dotato di uno stile proprio, ormai inconfondibile. Ogni anno, infatti, svolge il prezioso ruolo di testimonial durante le giornate “Al di là delle barriere” per gli studenti delle scuole di Besana Brianza, città in cui vive.  Associazione Pro Loco di Mezzago  è oggi una realtà consolidata, capace di promuovere progetti in ambito artistico, di cooperazione internazionale e culturale. Animatrice di numerose attività, ha intuito in anticipo il valore dell’agricoltura a chilometro zero, avviando un peculiare e fortunato percorso di valorizzazione dell’asparago rosa, eccellenza gastronomica riconosciuta con il marchio verde “Made in Brianza”. Il riconoscimento alla memoria è stato conferito a Davide Pellegrinelli (Comune di Concorezzo) un giovane lavoratore che ha perso la vita poche settimane fa mentre si recava in ufficio, un sabato mattina presto di fine estate. La sua storia è stata scelta come simbolo di una Brianza silenziosa che compie il suo dovere ogni giorno. Lavoratore irreprensibile e stimato, Davide è l’emblema dei giovani eroi del quotidiano, che con fatica e responsabilità coniugano famiglia, doveri e lavoro, senza rinunciare alle proprie passioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here