Negli oratori di Monza arrivano i defibrillatori salvavita

0
212

Defibrillatori e prevenzione negli oratori di Monza. Questa la mission dell’iniziativa “Health for Life”,per volontà di Philips Foundation in collaborazione con Croce Rossa Italiana e Brianza per il Cuore. Il progetto si rivolge agli oratori della città di Monza, attraverso la donazione di defibrillatori semi-automatici, strumenti salvavita in caso di attacco cardiaco e attraverso lo sviluppo di un programma di informazione e formazione per bambini, ragazzi e adulti. La formazione avverrà in momenti diversi e con target differenti con l’addestramento del personale che lavora negli oratori ad utilizzare correttamente il defibrillatore al momento dell’emergenza, a cura dell’associazione Brianza per il Cuore. Dall’altro la formazione rivolta ai più piccoli attraverso la diffusione di pratiche di primo soccorso, grazie al valido supporto di Croce Rossa Italiana, e la promozione attraverso esperti nutrizionisti di una sana e corretta alimentazione, principale strumento di prevenzione alle malattie cardiovascolari. Queste attività saranno organizzate nel corso dell’oratorio estivo, al termine della scuola, momento di massima frequentazione delle strutture parrocchiali. Stefano Folli, Presidente e Amministratore Delegato Philips Italia, Israele e Grecia commenta: “in tutto il mondo, le persone ambiscono a mantenere e migliorare il proprio benessere e quello delle proprie famiglie. Philips intende svolgere un ruolo di primo piano in questo, proponendo soluzioni che migliorino la vita in un’ottica di “continuum of care”: dalla prevenzione al sostegno di uno stile di vita sano, dalla diagnosi precoce al trattamento, fino alla cura a domicilio. Ci siamo dati un obiettivo ambizioso ed importante. La missione di Philips è, infatti, quella di migliorare la vita di 3 miliardi di persone entro il 2025 attraverso innovazioni significative che contino davvero. Il progetto sviluppato a Monza va in questa direzione.” Orazio Nelson De Lutio, Presidente Croce Rossa Italiana, Comitato di Monza aggiunge “è fondamentale sin da piccoli essere informati sulle pratiche di primo soccorso al fine di diventare adulti consapevoli sull’importanza delle corrette pratiche da seguire in caso di necessità. Nostro obiettivo principale è infatti tutelare e proteggere la salute e la vita, nonché preparare le comunità e fornire loro gli strumenti necessari alla gestione delle emergenze. Questo progetto risponde a pieno titolo alla nostra missione. Parlare a bambini e ragazzi è infatti il primo passo per prendere coscienza e controllo sullo stato della propria salute e migliorare il proprio benessere da adulti”.

 

“Le malattie cardiovascolari rappresentano ancora nel nostro paese la maggior causa di morte e di invalidità, spesso precoce, nel pieno della vita. I dati dell’osservazione condotta dall’OMS a livello locale hanno messo in evidenza come i problemi relativi all’attacco cardiaco, ai fattori di rischio coronarico, al livello di organizzazione sanitaria devono essere meglio affrontati. Per questo ritengo sia essenziale oggi ottimizzare la lotta alle malattie cardiovascolari, coinvolgendo le comunità e le aziende che sul territorio lavorano quotidianamente. Sono certa che l’unione delle competenze e dell’esperienza di tutte le parti attive in quest’iniziativa porterà grande valore al nostro territorio. ” conclude Laura Colombo Vago, Presidente Brianza per il Cuore.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here