Monza aderisce alla campagna per la sicurezza integrata

0
234
La Giunta, con una delibera approvata martedì, ha aderito all’accordo per la promozione della sicurezza integrata, sottoscritto tra Ministero dell’Interno, Regione Lombardia e Anci Lombardia. Il principale obiettivo dell’accordo sperimentale è l’individuazione e lo sviluppo di progetti e modalità operative in grado di promuovere un sistema di sicurezza integrata che coinvolga il Ministero dell’Interno, le Prefetture, la Regione Lombardia e, attraverso Anci Lombardia, gli Enti locali interessati. Con l’adesione al progetto la Polizia Locale di Monza potrà migliorare ulteriormente il controllo del territorio attraverso l’accesso in tempo reale alle informazioni delle banche dati delle forze di polizia durante i servizi di controlli stradale. Tale passaggio rappresenta l’attuazione operativa di quanto previsto all’interno dei cosiddetti «decreti Salvini».
All’interno del documento sono previste una serie di azioni, quali: l’aggiornamento professionale integrato tra operatori delle forze di polizia e agenti della Polizia Locale; la sottoscrizione di patti per l’attuazione della sicurezza urbana; l’interconnessione delle sale operative delle forze di polizia e del Comando di via Marsala con reciproco scambio di informazioni. Sarà, inoltre, possibile utilizzare sistemi di sicurezza tecnologica per il controllo di aree e attività soggette a rischio, promuovere la gestione associata delle funzioni di polizia municipale e polizia amministrativa locale e individuare soluzioni a specifiche problematiche della sicurezza urbana. In particolare, l’accordo prevede il collegamento in via sperimentale della sala operativa della Polizia Locale alla banca dati del CED Interforze. «Ciò permetterà di rendere ancor più efficace il lavoro svolto dalla Polizia Locale per garantire legalità e sicurezza», precisa l’Assessore alla Sicurezza Federico Arena. «Abbiamo aderito con convinzione a un progetto che ha l’obiettivo di mettere al centro dell’agenda politica degli Enti Locali sempre e comunque il rispetto delle regole e il contrasto a ogni forma di illegalità, spiega il Sindaco Dario Allevi. Si tratta di uno strumento di lavoro importante che renderà ancora più forte e incisiva la collaborazione tra le Istituzioni in tema di sicurezza urbana. È un percorso che rientra in quel “gioco di squadra” che in Lombardia e a Monza in questi anni è diventato un vero e proprio modello di riferimento».
«Questo accordo – ha spiegato Federico Arenaè un primo, ma importantissimo passo nell’ottica di un ammodernamento della Polizia Locale in Italia. La piattaforma di scambio delle informazioni, prevista da questo progetto, permetterà di effettuare controlli più mirati, più tempestivi e più accurati e, di conseguenza, migliorerà la sicurezza della nostra città».
Sempre nella seduta di martedì, la Giunta ha approvato un altro documento in tema di sicurezza urbana: la convezione con l’«ANPS» («Associazione Nazionale Polizia di Stato»). In base alla convenzione i volontari dell’«ANPS» – dopo uno specifico percorso formativo – collaboreranno con la Polizia Locale e la Protezione Civile nel monitoraggio e nel controllo degli istituti scolastici della città, nella tutela del decoro e dell’arredo urbano, delle aree verdi e dei parchi cittadini. Tale attività sarà coordinata dal Comando di via Marsala. «Valorizzare i volontari, patrimonio irrinunciabile della nostra città, è un obiettivo fondamentale, conclude l’Assessore. La continua crescita dei gruppi di Protezione Civile convenzionati con il Comune è il risultato concreto di questa volontà. ANPS Monza ha già dimostrato serietà e professionalità nella gestione dell’hub vaccinale in Autodromo e del centro tamponi alla ex Fiera. Questa convenzione ci permetterà anche di rispondere ad un’altra esigenza della cittadinanza: quella di un maggior presidio del territorio e tutela del decoro urbano nelle aree sensibili della città, aumentando anche il senso di sicurezza percepita».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here