Milano, rogo domato nel grattacielo di via Antonini, si rischia il crollo

0
209

Non è ancora terminata del tutto l’opera dei Vigili del Fuoco in via Antonini a Milano dove domenica 29 agosto ha preso fuoco la Torre dei Moro, rimanendo completamente distrutta. Fortunatamente nessuna vittima grazie alla tempestività dell’allarme per chi era in casa e al fatto che molti residenti fossero in vacanza. Il comandante dei Vigili del Fuoco Santagata ha fatto sapere che verranno fatte tutte le verifiche per capire le cause del rogo, ma non è escluso che il palazzo possa collassare su se stesso.

Tutto è iniziato nel pomeriggio di domenica verso le 17.30 quando, insiegabilmente una parte della struttura esterna della Torre dei Moro, moderno edificio di 16 piani ai civici 32 e 34 della via, dove abitano circa 60 famiglie, per un totale di circa 150 residenti, tra i quali il cantante Mahmood, ha iniziato a prendere fuoco. È stato un fuggi fuggi generale per i pochi residenti che erano in casa ma anche per chi dai palazzi vicini vedeva il palazzo avvolto dalle fiamme. Sul posto decine di mezzi dei vigili del fuoco che hanno provveduto a estinguere il rogo e a far evaquare i residenti, cuirca 30 famiglie in tutto. L’incendio ha completamente distrutto la facciata dell’edificio, composta da pannelli che, per  alcune esplosioni avvenute negli appartamenti, sono saltati  riempiendo di rottami la strada. “Ci avevano detto che i pannelli che ricoprivano il palazzo erano ignifughi, invece sono bruciati rapidamente come fossero burro – ha raccontato all’Ansa una residente – Saranno i tecnici a fare una verifica, ma ricordo perfettamente che ci avevano detto che i pannelli erano resistenti al fuoco”, ha puntualizzato la donna. Presenti anche le forze dell’ordine, il pm di turno di Milano Pasquale Addesso, il procuratore aggiunto Tiziana Siciliano e il sindaco, Giuseppe Sala. «E’ chiaro che vanno valutate rapidamente le responsabilità, c’è un magistrato presente che dovrà verificare, io non mi azzardo a fare previsioni – ha detto Sala – E’ un palazzo molto recente, del 2011 quindi è stata una cosa veramente molto particolare. Le immagini confermano che ha preso fuoco più o meno dal 15esimo piano a scendere» . I residenti sfollati sono stati ospitati dal comune in alcuni hotel ma come ha precisato Sala «È chiaro che queste persone hanno perso tutto. Sono qua con un paio di jeans e una maglietta e non hanno niente altro». La Procura ha aperto un fascicolo per disastro doloso, si attendono sviluppi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here