Milano, guardia giurata sventa rapina al supermercato

0
282

Sventata una rapina all’Esselunga di via Adriano grazie ad una guardia giurata fuori servizio. L’episodio risale all’8 aprile alle 20. protagonista Giuseppe Urso, guardia giurata dell’istituto Civis che in quel momento non era in servizio e si trovava nei pressi dell’Esselunga per incontrare un amico. Stando al racconto di Gianno cafaro, candidato sindaco a Milano della lista “Movimentiamoci insieme” residente nella zona al confine con Sesto, Urso ha notato  che un uomo ed una donna di etnia rom si aggiravano in modo sospetto con due grosse borse tra gli scaffali del supermercato. «Questi due soggetti dopo essere stazionati per diversi minuti nella zona informatica si avvicinavano alle casse automatiche con le due borse piene e approfittando della distrazione di un cliente passavano senza pagare . A quel punto Urso, che nel frattempo aveva avvisato in Vicedirettore del supermercato, si è messo ad inseguire all’esterno i due soggetti ed è riuscito a bloccare la donna , mentre l’uomo è fuggito in direzione dei parcheggi esterni. Una volta bloccata la donna la guardia ha aperto una delle due borse e ha scoperto che all’interno erano decine di cartucce per stampanti per un valore accertato in seguito di circa 987 euro. A quel punto sono state avvertite le le forze dell’ordine che sono arrivatesul posto per restituire la refurtiva al Vicedirettore dell’Esselunga e per accertamenti sui due malviventi. «Volevo fare un plauso alla guardia giurata Urso candidato come consigliere comunale con la lista civica indipendente Movimentiamoci Insieme – ha commentato Cafaro – e si occupa del tema della sicurezza nel quartiere e in tutta la città».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here