Mia Martini e il suo mondo tornano protagonisti al Manzoni

0
667

Domenica Rita Adriana Berté, in arte Mia Martini, è una delle voci femminili più belle ed espressive della musica italiana caratterizzata da una fortissima intensità espressiva: “Una voce con il sangue, con la carne”. A lei è dedicato lo spettacolo di Atir Teatro Ringhiera “Almeno Tu nell’Universo” al Manzoni di Milano in programma il 22 novembre alle 20,45 di e con Matilde Facheris Virginia Zini e Sandra Zoccolan, al pianoforte Mell Morcone, consulenza drammaturgica Giulia Tollis, scene e costumi Maria Paola Di FrancescoTre attrici-cantanti cercano di restituirne la grandezza e la fragilità con un racconto variegato che spazia dalle sue splendide canzoni (dalle più conosciute ai gioielli più nascosti), fino a ricordi personali, racconti e testimonianze dei suoi tanti amici artisti, fra cui la amata e odiata sorella Loredana Berté e naturalmente Ivano Fossati, autore di molte sue canzoni, compagno fondamentale di bellissimi progetti artistici e di una travagliata e profonda storia d’amore. Mia Martini era un’anima mediterranea, calda, solare, ma sembra averla sempre accompagnata uno strano senso di solitudine. Momenti bui e periodi luminosi.Il rapporto con il padre, l’esperienza del carcere, la terribile nomea di “iettatrice” diffusasi nel mondo dello spettacolo data dall’invidia per quella voce così potente, nuova e commovente; ma anche la capacità di riproporsi, di ricominciare da capo ogni volta, il successo e le collaborazioni con tanti artisti e compagni di viaggio. Un racconto in musica e parole di una delle voci più intense della musica italiana. Un omaggio.Un ritratto. Un dono.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here