Maturità, in Brianza la Lega protesta contro il Ministro Azzolina

0
114

Nelle scuole della Brianza la maturità ai tempi del covid-19 incontra la protesta dei giovani della lega del territorio. Il 17 giugno centinaia di studenti brianzoli al rientro a scuola dopo i mesi di lockdown, per sostenere l’esame di maturità, hanno trovato affissi ai cancelli degli istituti striscioni contro il ministro della pubblica istruzione Lucia Azzolina che riportavano il seguente messaggio: “Caos e incompetenza, Azzolina fatti tu l’esame di coscienza”.
La protesta è stata rivendicata dalla lega giovani Monza e Brianza; “Un grande in bocca al lupo agli studenti che oggi si trovano ad affrontare una tappa fondamentale della propria vita, alle loro famiglie e anche ai tanti professori che sono stati abbandonati all’incertezza e al caos per colpa di un ministro che non ha mai avuto idea di come gestire e governare questa situazione emergenziale!” Afferma il coordinatore dei giovani del Carroccio Matteo Lando “I litigi e i ricatti dei salotti romani, in nome delle poltrone, hanno portato ad una situazione di stallo che si è trascinata fino a pochi giorni fa, creando innumerevoli disagi nel mondo scolastico – prosegue Lando – i nostri ragazzi meritano un ministro competente; non si scherza con il futuro dei nostri studenti!” Nel merito di tale protesta contro il ministro dell’istruzione è intervenuto anche il coordinatore degli studenti leghisti Brianzoli Alessandro Pirola “Ormai da diversi mesi non ricevo altro che segnali di profonda delusione e rabbia da parte dei nostri studenti, al di là del colore politico!” Da parte nostra c’è sempre stata massima apertura al dialogo, ma il ministro Azzolina non ha mai accolto le nostre istanz!” Oggi la maturità, a settembre il rientro tra i banchi
“Ci resta solo da augurarci che vadano bene gli esami – prosegue Pirola- per il rientro di settembre attendiamo le disposizioni del ministro, il 31 agosto …. ” L’iniziativa dei giovani leghisti ha ricevuto il plauso della segreteria provinciale della Lega Salvini, che ha fatto sapere tramite Andrea Villa (segretario provinciale)
“Le sinistre hanno sempre vantato un certo feeling con scuola e cultura, ma i risultati alla prova di governo sono pessimi e, con un ministro famoso per le sue gaffe, non poteva essere altrimenti. Auguro ai ragazzi di completare il proprio percorso formativo e trovare la propria collocazione nel mondo del lavoro per poter raggiungere i propri obiettivi. Dopo la crisi dobbiamo costruire la ripresa per non infrangere i sogni dei nostri ragazzi ed aiutarli a costruire il loro futuro. Grazie ai giovani della Lega per questa iniziativa di protesta intelligente.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here