Marito violento e incallito del gioco in manette a Bresso

0
405

Una volta marito affettuoso e prodigo si è trasformato in un violento ed ingrato. Il cambiamento è stato determinato da due episodi: la perdita del lavoro e del salario da operaio accompagnata da un grave lutto in famiglia.  L’individuo, di 36 anni, incensurato, ha incominciato a giocare a “bingo” dilapidando le esigue risorse familiari che, ben presto non sono più riuscite a garantirgli il vizio. Sono subentrate la rabbia e la frustrazione che il 36enne ha sfogato sulla moglie picchiandola, deturpandole il viso con lividi e segni talmente evidenti da indurla a raccontare al vicinato di essere stata aggredita e derubata in strada da alcuni stranieri. Nella tarda serata di ieri, al culmine di una lite, la donna emaciata e dolorante per le ennesime percosse subite, è riuscita ad uscire da casa e a raggiungere la vicina Stazione Carabinieri, ove è stata soccorsa e rassicurata, ed ha raccontato la sua triste storia, determinando l’arresto del coniuge che ora si trova a “San Vittore”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here