Il manuale del vero cronista, Gallizzi e Sardelli raccontano

0
595
Milano è storicamente la capitale dell’editoria  del giornalismo di strada, quello dei cronisti, che oggi solo nei giornali locali “battono” i marciapiedi e parlano con i commercianti alla ricerca di notizie. Un tipo di giornalismo che aveva il suo punto di riferimento nel “Corriere della Sera”, che ha attraversato la storia dell’Italia post-unitaria e, dal 1876 a oggi. Nel libro “Eravamo in via Solferino” che sta ottenendo un discreto successo il giornalista sestese Giuseppe Gallizzi esplora le stanze di quella redazione, dove ha vissuto per quarant’anni vedendo sfilare i grandi nomi del giornalismo italiano: Montanelli, Afeltra, Di Bella, Ottone, Biagi, Mieli, De Bortoli. Grandi scrittori, come Buzzati e Montale.
Insieme a lui Vincenzo Sardelli, giornalista e docente in un liceo di Cinisello Balsamo, raccontano un giornale, una redazione, i personaggi che l’hanno frequentata. Ne nasce un moderno e pratico manuale di storia del giornalismo e di rifles sioni sul rapporto tra stampa e potere, sulla libertà di informare, su come raggiungere il lettore, destinatario
finale della notizia. Da non perdere per chi ama questo mestiere ma non solo…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here