Maltempo nel Milanese: buona la tenuta dei corsi d’acqua grazie al Consorzio Villoresi

0
129

Nella notte tra mercoledì 21 egiovedì 22 agosto si sono registrate nel Milanese intense precipitazioni. Soprattutto nelle aree ad Est del capoluogo lombardo la pioggia è caduta copiosa tanto che è stato tempestivamente attivato un puntuale monitoraggio attorno ai corsi d’acqua, che in poche ore hanno visto i livelli salire in modo sensibile; tra questi, in particolare, il torrente Molgora ha rappresentato un vero e proprio sorvegliato speciale. Nell’ambito di una convenzione sottoscritta con Regione Lombardia riguardante una serie di attività da effettuare sul reticolo di quest’ultima, il Consorzio Est Ticino Villoresi (ETVilloresi) ha ultimato in questi giorni una serie di interventi di difesa del suolo – avviati lo scorso marzo – proprio sul Molgora nei Comuni di Gorgonzola e Melzo, entrambi interessati dal maltempo delle ultime ore. A Gorgonzola i lavori hanno riguardato la sistemazione del muro trasversale posto sull’alveo del torrente con il fine di abbassare la quota di fondo in corrispondenza del ponte canale del Naviglio Martesana e di ridurre così la velocità della corrente alle spalle del manufatto. Contestualmente è stato realizzato altresì un ‘selettore’ in grado di trattenere eventuale materiale trasportato dalle acque, scongiurando in questo modo pericolose ostruzioni del sottopasso del Martesana, possibili cause di esondazione.

Melzo invece le opere hanno dato luogo al rifacimento di un tratto di sponda, ad un consolidamento murario e alla stabilizzazione del letto del fiume. Le forti precipitazioni hanno messo alla prova la tenuta del torrente oggetto della recente manutenzione. L’episodio di maltempo registratosi ha infatti rappresentato un importante test ‘sul campo’, superato con successo. Seppur non ancora completate le attività di collaudo delle opere, ciò che è stato attuato grazie agli interventi citati ha evidentemente impedito la fuoriuscita dell’acqua. Quanto prima verranno intanto rimosse le ramaglie accumulate dalle correnti in prossimità del ‘selettore’, in un punto nettamente meno critico – è necessario sottolinearlo – del sottopasso del Naviglio Martesana, dove, prima dei lavori effettuati, si arrestavano i detriti, rimuovibili con grande difficoltà. “Questi interventi sono la prova dell’importante funzione dei Consorzi di bonifica” osserva il Presidente di ETVilloresi Alessandro Folli. “A fronte dei cambiamenti climatici in corso e delle loro pesanti ripercussioni sul territorio oltre che sulle produzioni agricole, le competenze tecniche e l’esperienza dei Consorzi stanno facendo la differenza. Sempre più operativi ed efficaci, rappresentano un credibile interlocutore delle Istituzioni rispetto ad un ampio spettro di attività qualificanti” conclude Folli.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here