L’odissea dei pendolari in un libro di filastrocche

0
111

Da una vita, anzi da un’Odissea, da pendolare tra Milano e la Brianza, è nato il progetto di ironizzare e rendere così più lievi le pene di chi ogni giorno deve spostarsi per studio e lavoro. Letizia Arosio, 27 anni, è un ingegnere matematico lissonese e dal 2018 è un pendolare che da casa si sposta a Milano in treno, prima da studente, ora impiegata presso un’azienda di consulenza. Ed è lei l’autrice di un libro che raccoglie ironiche e divertenti filastrocche che senza rabbia, ma con sagace ironia descrivono la vita del pendolare. Il testo dal titolo “3NO, l’odissea del pendolare” (prezzo di copertina 12 euro – 106 pg. ed. etabeta-ps.com) racconta ciò che accade attorno a lei, dal momento della sveglia del mattino, al ritorno a casa, con al centro, ovviamente, il viaggio in treno, appunto… 3NO. Letizia ha cominciato per caso, in una mattina d’inverno mentre aspettava il treno. L’ha mandata ad alcuni amici con whatsapp, hanno risposto con pollice su, è piaciuta, ha strappato un sorriso. Non è un libro di barzellette, ma è stato scritto come se lo fosse.

«L’idea è nata per caso, un giorno aspettando il treno (3no) mi è venuta in mente una rima, poi un’altra… e poi la filastrocca aveva preso forma – ha spiegato l’autrice – Da lì è nato un passatempo con cui accompagnavo i miei viaggi in treno. A un certo punto i componimenti erano diventati tanti e, anche su suggerimento di qualcuno a cui erano piaciuti, con la mia famiglia abbiamo deciso di raccoglierle tutte in un unico e più definitivo posto… quindi in un libro».

Crede che possa servire a qualcosa? «Servire a qualcosa nel senso di migliorare i servizi destinati ai pendolari no, ma magari qualcuno leggendola potrà ritrovarsi in qualche situazione (descritta in modo ironico) e strappargli un sorriso, che non fa mai male». Ci sono uno o due episodi che le sono rimasti particolarmente impressi? «Ricordo che una volta avevo preso, con gli amici, il solito treno al solito binario, a Lambrate, direzione Saronno… e nelle fermate annunciate c’era Gaggiano, che al momento non sapevamo dove fosse… per un attimo abbiamo temuto di aver sbagliato treno ed essere finiti chissà dove, poi per fortuna ci siamo accorti che era l’annuncio ad essere sbagliato (a questo episodio è dedicata una filastrocca nel libro)». Scriverà un sequel? «Essendo nato per caso, non prevedo un sequel… ma proprio essendo nato per caso non si può nemmeno escludere… mai dire mai!»

Il libro “3NO, l’odissea del pendolare” (prezzo di copertina € 12,00 – 106 pg.) si può acquistare on line presso il sito dell’editore: www.etabeta-ps.com (entrando nella sezione “Libreria” e registrandosi con username e password), rivolgendosi alle migliori librerie on-line, oppure prenotandolo nei migliori negozi.

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here