Lo smog ferma i Falò di Sant’Antonio

0
93

A causa dei livelli preoccupanti di inquinamento in regione Lombardia sia il Comune di Brugherio che quello di Lissone hanno deciso di annullare il tradizionale falò di Sant’Antonio previsto per sabato 18 gennaio. A Lissone la decisione è stata presa di concerto con il Gruppo Alpini Lissone che ha mostrato una particolare sensibilità e per non perdere una tradizione estremamente sentita da parte della cittadinanza, l’Amministrazione Comunale ha già calendarizzato per sabato 1 febbraio di organizzare il rogo della «Giubiana», evento già presente sul territorio. Se i provvedimenti per la tutela della salute pubblica lo consentiranno, in quell’occasione verrà collocata sotto al fantoccio di paglia vestito di stracci anche una piccola catasta di legno; nel caso in cui le condizioni di inquinamento ambientale fossero persistenti, si procederà solamente a bruciare la vecchia strega, magra, con le gambe molto lunghe e le calze rosse, quale augurio di un 2020 propizio e ricco di soddisfazioni. L’organizzazione della Festa della Giubiana sarà caratterizzata – come da tradizione – dalla distribuzione di risotto e vin brulè.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here