Lissone. vandali in piazza Craxi, il Comune ripara i teli

0
772

Distrutti da alcuni vandali, poi rintracciati, i teli dell’area bimbi di Piazza Craxi. Un danno da alcune migliaia di euro quello che ha costretto l’amministrazione comunale di Lissone a stanziare 3 mila euro per riparare una delle parti principali e di maggior attrazione della “Piazza dei bimbi”. Nei giorni scorsi l’Amministrazione Comunale ha provveduto ad ordinare i due nuovi teli che andranno a sostituire quelli andati distrutti a causa di un incendio appiccato da ignoti; al tempo stesso sarà sostituito il pannello di seduta andato bruciato, verranno puliti gli elementi in carpenteria ed effettuata una nuova verniciatura su tutta la struttura per evitare difformità cromatiche. Vista l’originalità della struttura di Piazza Craxi, il Comune ha richiesto alla stessa ditta realizzatrice la manutenzione straordinaria. Il costo complessivo dell’intervento, che verrà effettuato alla consegna dei teli da parte del fornitore, è di circa 3.000 euro.L’intento del Comune è quello di giungere all’arrivo della bella stagione con la “Piazza dei bimbi” perfettamente riqualificata in tutte le sue strutture, considerato l’elevato numero di piccoli fruitori e la necessità di offrire adeguati spazi di gioco. Anche in questo caso, come Comune ci troviamo a dover impegnare somme di denaro per ripristinare ciò che è stato vandalizzato – dichiara Marino Nava, assessore alla Città Vivibile – anche queste, sono risorse sottratte alla collettività. In questi mesi abbiamo elencato, a fini educativi, i costi sostenutiper le manutenzioni straordinarie in Piazza IV Novembre, in via dei Platani ed ora in Piazza Craxi. Con quegli stessi soldi, avremmo potuto acquistare Lavagne multimediali, posare nuove panchine, acquistare giochi per aree verdi o chissà quali altre azioni di vantaggio per la collettività. Invece, per il mancato rispetto del bene comune, ci troviamo a dover intervenire e rispondere a ben altri obiettivi”.

“Rinnovo il mio ringraziamento alla Polizia locale e ai Carabinieri, impegnate nel rintracciare i vandali, come già successo in passato, al fine di recuperare le somme spese dalla collettività – conclude Nava – alla cittadinanza invece rivolgo un appello accorato: qualora vengano a conoscenza o vedano episodi vandalici, denuncino alle Forze dell’ordine”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here