Lissone, “patria” dei single…

0
515

LISSONE – I numeri sono capaci di raccontare una città diversa da quel che viviamo e vediamo tutti i giorni o quasi. E sono tanti gli spunti curiosi che offre l’annuario statistico preparato dai Servizi demografici comunali per riepilogare le cifre del 2013.

Ma quello più “gustoso” è certamente quello che riguarda “il giorno più bello”. Nel 2013 sono stati appena 91 gli sposalizi celebrati a Lissone (sia civili che religiosi): per arrivare a una cifra più bassa, bisogna risalire addirittura al 1945, quando nella nostra città furono celebrati 83 matrimoni; ma si era in tempo di guerra e la popolazione si aggirava sui 17-18.000 abitanti, il 40% dell’attuale…

Normalmente invece, già da metà degli anni Trenta fino a noi, i dati degli sponsali si sono sempre mantenuti a tre cifre; per ritrovare un anno con 91 matrimoni – lo stesso numero odierno – dobbiamo scendere giù fino al 1931.  Il dato decisamente strano – potrebbe infatti essere casuale – viene commentato anche dall’assessore Roberto Beretta nella sua introduzione all’Annuario: Qualunque interpretazione possiamo dargli, in quel 91 forse anomalo o forse no ci siamo noi, lissonesi del 2013, con i nostri dubbi e le nostre paure, gli slanci e le ricchezze, i progetti e le esitazioni. Ci sono (anzi: non ci sono…) soprattutto i cittadini più giovani – quelli nell’età in cui solitamente ci si sposa; ci sono probabilmente alcune mute richieste che la società (e in essa anche la pubblica amministrazione) dovrebbe saper intercettare“.

Ma la statistica presenta anche altri numeri meritevoli di approfondimento. Per esempio l’aumento costante dei nuclei familiari composti da un solo componente, ormai giunti a un terzo del totale, di cui quasi la metà è composta da celibi/nubili e una quota rilevante (28,3%) da vedovi. Oppure la lenta crescita dell’età media della popolazione, sia italiana che straniera (siamo a 44,3 anni per le donne e 41,8 per gli uomini), grazie alla diminuzione del tasso di mortalità e all’aumento degli immigrati giovani; gli stranieri sono 3796, di cui 2000 donne: l’8,5% della popolazione lissonese.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here