Lissone, parchi urbani più sorvegliati

0
504

Parchi urbani più sicuri grazie al potenziamento della videosorveglianza. L’Amministrazione Comunale si appresta a posizionare nuove telecamere di controllo in quattro aree verdi cittadine con l’obiettivo di innalzare il livello di sicurezza e contrastare il degrado urbano. Il Comune di Lissone è risultato assegnatario del finanziamento di 38.000 euro da parte di Regione Lombardia a seguito dell’approvazione del progetto relativo al 2022 finalizzato all’acquisto e all’installazione di impianti di videosorveglianza per l’elevazione della sicurezza nei parchi cittadini. Il cofinanziamento regionale copre l’80% delle spese complessive previste dalla progettualità elaborata dalla Polizia Locale. Il restante valore di spesa, pari a 9.500 euro, è a carico del Comune. Secondo il bando di cofinanziamento regionale il termine di esecuzione e rendicontazione dei lavori è il fissato al 30 settembre 2022. Gli interventi riguardano quattro parchi della città che saranno dotati di 17 nuovi apparecchi elettronici di videosorveglianza. In due casi si tratta di implementazione dell’attuale sistema di monitoraggio: quattro ulteriori telecamere saranno posizionate al Parco Carlo Maria Martini, accanto alla caserma dei vigili del fuoco, mentre il Parco don Minzoni beneficerà di cinque ulteriori “occhi elettronici”. In altri due siti saranno realizzate ex novo postazioni di monitoraggio video: sei nuove telecamere saranno installate presso il Parco via Piermarini e due telecamere presso l’area verde Bosco Urbano in via Bottego. Attraverso rete wireless i nuovi impianti di videosorveglianza saranno tutti collegati alla centrale operativa presente nel comando della Polizia Locale, potenziando l’attuale sistema che conta 162 telecamere dislocate in luoghi della città da attenzionare. I parchi e i giardini pubblici presso i quali verranno posizionate le nuove telecamere sono stati scelti e inseriti nel progetto validato da Regione Lombardia in base a due criteri principali: la fattibilità tecnica di realizzazione e integrazione di impianti di videosorveglianza; la rilevazione di un’esigenza di presidio per accertare atti illeciti e pregiudicanti la sicurezza del territorio dal punto di vista ambientale e nei confronti di fasce deboli della popolazione.

Si inserisce tra gli interventi di potenziamento tecnico-strumentale programmati dall’Amministrazione Comunale anche il rinnovo e l’incremento dell’attuale parco veicoli della Polizia Locale. Entro settembre si completerà l’acquisto di tre nuovi automezzi a basse emissioni inquinanti, grazie al cofinanziamento regionale di 20.000 euro a seguito dell’ammissione al contributo del progetto presentato dal Comune di Lissone.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here