Lissone, operazione di polizia

0
81

Un 17enne marocchino, residente a Seregno, denunciato per detenzione di sostanza stupefacente, resistenza a Pubblico ufficiale e per aver fornito false generalità. È questo l’esito di un’operazione in borghese eseguita ad inizio settimana dal Comando di Polizia Locale di Lissone in Piazza La Pira, area in cui i cittadini avevano segnalato nel periodo estivo schiamazzi e disturbo alla quiete pubblica. La situazione, nota agli uffici comunali, nel corso del periodo estivo era già stata monitorata mediante l’ausilio delle telecamere di videosorveglianza nella vicina area della Stazione.

L’intervento degli agenti di Polizia locale coordinati dal comandante Longobardo è avvenuto al termine di un sopralluogo effettuato con i residenti, concordato dopo un incontro in Comune con il sindaco Concettina Monguzzi. Nel corso del sopralluogo, gli agenti in borghese hanno provveduto a fermare, dopo un breve inseguimento a piedi per le strade cittadine conclusosi con una colluttazione, un cittadino minorenne già denunciato per detenzione e spaccio di stupefacenti nel territorio di Seregno. Il giovane è stato fermato con indosso una piccola quantità di hascisc; trasportato all’ospedale San Gerardo di Monza per ulteriori accertamenti, gli esami hanno confermato la presenza nel sangue di alcol e oppiacei. “Il presidio della Stazione ferroviaria e delle aree limitrofe prosegue con la collaborazione di tutte le Forze dell’ordine del territorio, con l’obiettivo di dare riscontro alle sollecitazioni che ci giungono dalla cittadinanza – afferma il sindaco Concettina Monguzzi – Colgo l’occasione per ringraziare i cittadini che hanno dimostrato spirito collaborativo nella risoluzione congiunta di alcune problematiche. Anche insieme a loro, stiamo individuando soluzioni che possano risolvere il problema della permanenza di compagnie di ragazzi all’interno di Piazza La Pira, racchiusa dalle abitazioni”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here