Lissone, no alla soppressione della Z227

0
354

“La soppressione della Linea z227 creerà gravissimi disagi ai cittadini che quotidianamente, da Lissone, utilizzano l’autobus per recarsi all’ospedale San Gerardo di Monza, agli istituti superiori di Muggiò e per muoversi verso Cinisello Balsamo e Sesto San Giovanni. Al tempo stesso, verrà a mancare il trasporto pubblico usufruito dagli studenti che frequentano l’Ipsia Meroni. Tutto ciò comporterà problematiche di fronte alle quali Regione Lombardia non può non intervenire, assicurando la copertura finanziaria del servizio anche per il 2017”. Interviene così il sindaco di Lissone, Concettina Monguzzi che insieme ai sindaci di Nova Milanese, Muggiò, Cinisello Balsamo e Sesto San Giovanni ha chiesto alla Regione di evitare il taglio alla linea di autobus z227 dal 1 febbraio prossimo.  “Sopprimere gli autobus è un’azione contraria a qualunque forma di contrasto all’inquinamento – aggiunge Monguzzi – ed è contraria al raggiungimento degli obiettivi previsti dal Piano territoriale degli orari, voluto fortemente da Regione Lombardia. Inoltre, privare l’utenza di questo servizio significa togliere la possibilità di conciliare famiglia e lavoro”. Lissone, congiuntamente alle altre Amministrazioni coinvolte, ha già chiesto a Provincia di Monza e Brianza, Regione Lombardia, Ministero dei Trasporti e Città Metropolitana di Milano di valutare ogni possibile azione correttiva per scongiurare le notevoli criticità che si prospettano per i cittadini. La somma necessaria per garantire su tutta la Provincia di Monza e Brianza il servizio di trasporto pubblico su gomma attualmente erogato, senza i tagli previsti dall’1 febbraio, è di 1,8 milioni di euro. La linea z227 pesa su di essi per circa un milione. Inoltre il Comune di Lissone ha aderito alla raccolta firme promossa dal Comune di Nova Milanese e condivisa da tutti i Comuni della tratta z227 con cui si invitano tutti coloro che vorranno manifestare il proprio disagio a chiedere agli Enti competenti il mantenimento delle storiche linee, apponendo la loro firma sulla petizione predisposta presso gli uffici del Comune e presso i banchetti predisposti sul territorio comunale. Saranno predisposti appositi banchetti sul territorio e sarà possibile aderire alla petizione presso l’Ufficio relazioni col pubblico del Comune di Lissone, negli orari di apertura dell’ufficio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here