Lissone, niente sprechi per il totem

0
502

LISSONE – L’Amministrazione non ci sta e “dà i numeri”. A seguito di alcune notizie circolate nei giorni scorsi sui social network a proposito delle spese sostenute per il progetto e la costruzione del «Museo Verticale» in via Carducci/viale Valassina, la giunta Monguzzi nega qualsiasi accusa di aver sprecato denaro e rilancia: per il museo verticale sono stati spesi 73mila euro. Come? Ecco la ricostruzione nel dettaglio dei costi.

  1. 40.000 euro tutto compreso per la progettazione, costruzione, messa in opera del manufatto, di cui 20.000 euro appositamente erogati da Camera di Commercio Monza e Brianza e altri 20.000 provenienti dal V bando per il Distretto commerciale regionale, vinto dal nostro Comune. Questo denaro era comunque destinato alla promozione delle attività commerciali e in nessun modo avrebbe potuto essere usato per altre finalità (es. strade, scuole, servizi sociali, eccetera);
  1. 33.188,88 (Iva compresa) per le opere accessorie a carico del Comune, di cui 20.740 per la costruzione del basamento in cemento armato, 3.660 per l’impianto elettrico, 6.100 per la potatura (non la rimozione!) dei 17 alberi esistenti in loco e la sistemazione dell’aiuola, 1099,93 più 66,39 per allacciamento elettrico, 1.522,56 per la progettazione della base e connessi; il tutto documentato dalle corrispondenti fatture.

Dunque la cifra effettivamente spesa per il Totem urbano è di 73.188,88 di cui 33.188,88 gravanti sulle casse comunali. 

L’ulteriore cifra di 19.032 euro, spesso citata, è relativa invece alla progettazione complessiva (Iva compresa) di tutto l’intervento previsto dal V Bando del Duc, che consta complessivamente di 80.000 euro a carico della Regione e che verrà realizzato nei prossimi mesi in alcune zone di Lissone e indica degli interventi di marketing e promozione che si potranno svolgere anche e soprattutto nel 2015; il Totem urbano ne costituisce solo una piccola parte, è dunque estremamente scorretto computarne il debito al solo Museo verticale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here