Lissone a marzo si tinge di rosa

0
244

Un marzo fra eventi, concerti, mostre e spettacoli teatrali, tutti “tinti di rosa”. Nove appuntamenti a partire dall’8 e fino al 30 marzo dedicati al mondo femminile. Promossa dall’Amministrazione Comunale e coordinata dall’assessorato alla Cultura e dall’assessorato alle Politiche di genere, a marzo ritorna l’ormai tradizionale rassegna “Impronta Donna”.Protagonista assoluta all’interno di tutti gli eventi sarà la figura femminile, valorizzata e celebrata attraverso ogni forma artistica e culturale: teatro, cinema, musica, arte e innovazione. Filo conduttore dell’edizione 2019 saranno tecnologia e creatività, tanto da aver scelto il sottotitolo “Donna 4.0 – Intelligenza al femminile”.Impronta Donna ha inoltre come obiettivo quello di creare una rete di partecipazione tra le associazioni del territorio operanti sulle tematiche di genere, incoraggiandole a collaborare e a coordinarsi per coinvolgere la città.“Anche nel 2019 proponiamo un contenitore con l’obiettivo di valorizzare il ruolo della figura femminile nella società – sottolinea Concettina Monguzzi, sindaco di Lissone – nel mese in cui ricorre la Giornata Internazionale dellaDonna, approfondiamo l’universo femminile attraverso il teatro, la musica, la poesia, l’arte, la creatività, la salute e l’innovazione quali motori di sviluppo culturale e sociale”.Al fianco dell’Amministrazione Comunale sono molte le associazioni che hanno partecipato alla promozione e all’organizzazione del programma di eventi. Hanno aderito a Impronta Donna 2019 le associazioni culturali A.Mus.Li., Emergency, Athéna, Club Donna Natalia Ginzburg, QDonna, Una vita in rosa, FIDAPA – Sezione Modoetia-Corona Ferrea di Monza, Compagnia Teatro Instabile e Consonanza Musicale, oltre alla compagnia Teatro dell’Elica e alla Direzione artistica del Cine-Teatro Excelsior, che hanno collaborato all’organizzazione delle due serate promosse direttamente dall’Amministrazione.Le iniziative affronteranno vari ambiti; Impronta Donna inizierà l’8 marzo con lo spettacolo teatrale “Ciapa ul tram balurda” a Palazzo Terragni a cura della Compagnia Teatro Instabile e promosso dal Club Donna Natalia Ginzburg, per poi proseguire con appuntamenti dedicati a concerti, mostre di pittura e fotografiche, film e conferenze.Strettamente connessi al tema dell’intelligenza tecnologica sono in programma la proiezione del film “Il diritto di contare” (venerdì 22 marzo alle ore 21.00 a Palazzo Terragni, in collaborazione con la Direzione del Cine-Teatro Excelsior) e la conferenza concerto “La donna compositrice: musica e innovazione” a cura di A.Mus.Li. con una parte dedicata alla musica elettronica.Novità di questa edizione è la partecipazione di Emergency con lo spettacolo-concerto “Leonard Cohen. Il poeta che cantava le donne” in programma mercoledì 13 marzo alle ore 21 a Palazzo Terragni. È l’occasione per riascoltare le canzoni del poeta cantautore canadese, eseguito dagli attori e musicisti Christian Poggioni e Marco Belcastro.A conclusione della rassegna, sabato 30 marzo alle ore 21 sul palco di Palazzo Terragni andrà in scena “Due donne ai raggi X”, spettacolo teatrale di e con Gabriella Greison, monologo che celebra la vita di Marie Curie, grande scienziata e genio di umili origini, iniziatrice delle battaglie sociali per il diritto di pari dignità, e di Hedy Lamarr, scienziata e inventrice del brevetto alla base del moderno wifi, ma anche bellissima attrice e star di Hollywood, donna di grande bellezza con le sue debolezze, passioni smodate e spirito libero.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here