Liceo Porta di Monza, trovato il posto per la succursale

0
93

Si è conclusa l’indagine di mercato aperta nelle scorse settimane dalla Provincia MB per individuare “un immobile, da condurre in locazione passiva, per adibirlo ad uso scolastico, per alcune aule del Liceo Statale “CARLO PORTA” di Monza”. Tra le tre proposte  pervenute  è stato individuato l’edificio che, già dal prossimo anno scolastico, potrebbe accogliere le 12 classi, più due aule laboratorio,  ora ospitate nella sede della scuola media in via Poliziano. Lo stabile si trova all’interno di un’area industriale in zona centrale a Monza tra Via Marsala e via Umberto I. Si tratta di un edificio di 3000 metri quadrati, che una volta ristrutturato avrà i requisiti di idoneità richiesti per l’uso scolastico. La Provincia MB, infatti, per rispondere all’esigenza di nuove aule per il Liceo Porta, aveva aperto l’indagine di mercato per ricercare una struttura con idonee  superfici e spazi da destinare ad uso scolastico.

Tra le caratteristiche inserite nell’avviso si richiedeva: 12 locali da destinare ad altrettante aule scolastiche, di circa 50 mq di superficie netta; servizi igienici separati per sesso e accessibili ai disabili, eventuali altri spazi da destinare a sala riunione/formazione/laboratori; “Scuola superiore sempre al centro delle azioni della Provincia: abbiamo avviato un percorso di ascolto e confronto con le scuole per dare priorità ai bisogni più urgenti. Attraverso l’indagine di mercato abbiamo individuato un operatore privato che possiede uno stabile  con i requisiti che cerchiamo e che potrebbe essere utilizzato già dal prossimo anno scolastico per soddisfare la richiesta del Liceo Porta. Oltre agli spazi, la posizione centrale vicino alla stazione ed agli altri mezzi pubblici lo rendono potenzialmente interessante per sviluppare altre progettualità che potrebbero coinvolgere altre scuole. Noi siamo pronti, aspettiamo il riscontro circa la fattibilità dell’operazione da parte del Comune di Monza a cui compete la valutazione dell’uso di queste aree private.” – spiega il Presidente della Provincia MB Luca Santambrogio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here