Le tredici sedie che Leonardo non dipinse ne L’Ultima cena

0
623

LISSONE –  APA Confartigianato attraverso la sua sezione lissonese è partner ufficiale del progetto “1:13 – Le tredici sedie mai dipinte nell’Ultima Cena di Leonardo”, nato con l’obiettivo di suggerire nuove e ulteriori interpretazioni del tanto ammirato e tanto studiato dipinto del maestro Da Vinci.

 In attesa del 19 ottobre, data in cui verrà ufficialmente inaugurata la mostra “1:13 – Le tredici sedie mai dipinte nell’Ultima Cena di Leonardo”, gli appassionati delle opere di Leonardo o i semplici curiosi che volessero dare uno sguardo al lato nascosto di uno dei più famosi quadri della storia dell’arte moderna, da oggi possono farlo in anteprima visitando il sito internet www.tredicisedie.it,dedicato all’esposizione.

 Guardando “oltre” la scena raffigurata, 13 designers sono stati chiamati a immaginare e tratteggiare le sedie che accoglievano Gesù e gli Apostoli, dandone una propria personale interpretazione. Successivamente 13 artigiani brianzoli hanno provato a dare una forma concreta a questi disegni, plasmando i materiali da loro utilizzati nel proprio lavoro quotidiano e realizzando i prototipi delle sedute del Cenacolo vinciano.

 «I nostri maestri artigiani hanno accettato con entusiasmo di prendere parte a questo progetto culturale di altissimo livello – ha dichiarato Giovanni Mantegazza, Presidente di APA Lissone – mettendo in gioco tutta la loro professionalità e la passione per il proprio mestiere durante la lunga fase di realizzazione delle sedie».

La mostra “1:13 – Le tredici sedie mai dipinte nell’Ultima Cena di Leonardo” sarà ospitata presso il Museo d’Arte Contemporanea (MAC) di Lissone di via Padania 6 (di fronte alla stazione ferroviaria) a partire dal 19 ottobre e fino al 1 dicembre 2013.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here