L’amore ai tempi di Goldoni in scena al Carcano con davide Lorenzo Palla

0
610

Specializzato in spettacoli shakespeariani in stile one-man-show messi in scena con “Tournée da bar”, sua innovativa e celebrata creatura di promozione culturale nata con lo scopo di portare il teatro in luoghi informali e insoliti come i bar e i locali, Davide Lorenzo Palla si lancia in un’avventura teatrale non più in solitaria affrontando un capolavoro di Carlo Goldoni, Gl’Innamorati, ribattezzato Innamorati. Insieme a lui sul palco Irene Timpanaro, Giacomo Stallone e Tiziano Cannas Aghedu diretti da Riccardo Mallus.In scena vediamo una sparuta compagnia teatrale alle prese con la storia di Eugenia e Fulgenzio, i due giovani innamorati che Goldoni crea troppo gelosi per non litigare. L’istrionico capocomico guida gli attori e gli spettatori all’interno della vicenda, cercando di tenere a bada i due giovani e bizzosi attori protagonisti, troppo legati ai rispettivi personaggi per lasciarsi guidare e dirigere sulla scena. Il pubblico scoprirà una storia d’amore molto più sfaccettata di quel che sembra, dietro la quale si nascondono tensioni che trascendono l’amore romantico e la commedia goldoniana.

In un crescendo di gelosie, comicità, litigi, musica dal vivo, scene riuscite e scene fallite, lo spettacolo andrà svelando poco alla volta quel che si cela dietro la vicenda: due giovani molto più vicini al nostro tempo di quel che pensiamo; due giovani che pur appartenendo al “ceto medio” non possono ancora ambire all’indipendenza economica e quindi decidere autonomamente di formare una famiglia; due giovani pressati dalle circostanze che in preda alla gelosia, alla rabbia o alla paura cedono all’impulso di ferirsi, contraddicendo la sbandierata profondità dei loro sentimenti; due giovani che, tra pochi alti e molti bassi, impareranno dalle loro “disavventure” che l’amore non basta a se stesso ed anzi è parecchio difficile.

«Come Eugenia e Fulgenzio – osserva Riccardo Mallus – siamo anche noi spesso vittime e interpreti di tensioni esterne, nascoste, a volte comiche – è vero – ma ugualmente non meno velenose; e forse, per questo, possiamo accogliere l’invito del grande veneziano a “rider di loro per far sì che non si abbia a rider di noi”: a riconoscere ciò che non funziona fuori da noi per aggiustare, almeno un poco, quello che non funziona dentro di noi.»

Al Teatro Carcano di Milano da giovedì 11 a domenica 14 novembre 2021

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here