La torcia olimpica di Tokyo e Cortina brilla anche a Monza

0
423

Territorio, partecipazione, formazione e sport per tutti. Sono queste le parole chiave del programma di lavoro del CONI Monza e Brianza. Ad annunciarlo  la neo Delegata del CONI MB, Martina Cambiaghi. Monza e Brianza sono al quinto posto tra le province lombarde come partecipazione sportiva e numero atleti. E una piccola rappresentanza è stata in Comune per la presentazione delle iniziative in vista delle Olimpiadi non solo estive ma di Milano-Cortina 2026 per cui la Villa Reale è candidata a sede di rappresentanza. «Non solo vogliamo creare una rete virtuosa con e tra tutte le istituzioni sportive, amministrative, politiche con lo scopo di condividere progetti, proposte, idee per far crescere il movimento sportivo in Brianza – ha detto la Cambiaghi – ma untiamo fortemente sulla formazione, non solo dei tecnici, dirigenti, allenatori, ma delle associazioni e società nella loro totalità e complessità. Il mondo dello Sport non deve subire, ma essere protagonista del cambiamento sociale a cui stiamo assistendo e, in questo senso, la formazione deve essere più che mai il cardine per fare meglio, rispondendo a queste nuove esigenze. Un altro grande obiettivo è lo sport per tutti, nessuno escluso: ognuno di noi deve aver accesso a degli impianti sportivi dignitosi e deve poter avere la possibilità di praticare lo sport che desideriamo». TOKYO 2021 – Un importante “in bocca al lupo” è arrivato per la Brianza Olimpica: sono tanti gli atleti brianzoli che saranno impegnati ai Giochi Olimpici e Paralimpici a Tokyo. Rimando in tema di Cinque cerchi, le Olimpiadi Lombarde di Milano Cortina 2026 si avvicinano e la Brianza si candida ad essere protagonista. “Brianza 2026 è il nuovo slogan per appoggiare e sostenere la candidatura della Villa Reale a Casa Italia per Milano Cortina 2026. La Brianza è in una posizione strategica e vogliamo cogliere l’occasione di questo grande evento per fare promozione delle attività sportive di base” ha continuato Martina Cambiaghi.

“Domenica la nostra Nazionale di calcio ha vinto grazie a un gol del monzese Matteo Pessina che ha iniziato a giocare a calcio nella Dominante, ha dichiarato il Sindaco di Monza Dario Allevi. Le società sportive di base sono il denominatore comune di questi successi. È da qui, dallo sport giovanile, che ogni atleta, professionista o no, inizia la sua “carriera”. L’idea di competizione sportiva che vogliamo sostenere è basata sì sulla voglia di vincere, ma anche su tutti gli altri nobili valori che solo lo sport sa insegnare. Per questo stiamo lavorando insieme alle società sportive per sviluppare un percorso etico e sociale in cui famiglie e volontari devono spendersi in prima persona. Un percorso non facile, ma necessario che ha un prezioso “alleato”, il Coni Monza e Brianza. Una collaborazione che ha già solide basi, ma che, ne sono certo, questo nuovo gruppo dirigente ci permetterà di intensificare ulteriormente”.

«Il dialogo costante con la nuova squadra del Coni – sottolinea l’Assessore allo Sport del Comune di Monza Andrea Arbizzoni – permetterà di rispondere con maggiore efficacia ai tanti bisogni segnalati dalle realtà sportive della provincia, promuovendo una nuova cultura dello sport. Attraverso il coinvolgimento dei genitori, il confronto con loro e la condivisione degli obiettivi, nonché la collaborazione di tutti coloro che nei diversi ruoli affiancano i giovani nella loro crescita, possiamo migliorare il rapporto tra società sportive e famiglie, creando così una alleanza formativa nel modo dello sport giovanile. In un momento non facile dal punto di vista economico per lo sport italiano e per tutte le società sportive, reso più pesante dai paletti della finanza pubblica che hanno ridotto i contributi a sostegno delle attività, l’apertura al territorio del nuovo gruppo dirigente del Coni MB è un bel segnale. Perché Coni, in Italia, è sinonimo di sport e perché è la “casa” di tutti gli atleti brianzoli”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here