La grande distribuzione per la protezione civile

0
234

«Abbiamo ricevuto una grande dimostrazione di solidarietà di cui l’intera città vi è grata». Con queste parole il Sindaco Dario Allevi ha voluto rivolgersi ai tanti rappresentanti della Grande Distribuzione che nelle scorse settimane hanno volontariamente donato al Comune generi di prima necessità per affrontare l’emergenza. Hanno risposto al primo appello lanciato da Piazza Trento e Trieste Esselunga, Iperal, Eurospin, Coop e LIDL che già dai primi giorni dell’emergenza hanno inviato ai magazzini della Protezione Civile e all’Economato i rifornimenti utili per affrontare le necessità più urgenti. I supermercati hanno fornito 500 confezioni di disinfettante tra alcool e detergenti e 2400 guanti in lattice da destinare ai volontari e a quanti sono impegnati nei servizi essenziali del Comune. Oltre a ciò una scorta di derrate alimentari di prima necessità tra cui 2000 scatole di pasta, 800 litri di latte, 1140 pacchi di zucchero, 1420 di sale, 1600 scatole di legumi, 150 kg di biscotti, 1600 bottiglie di acqua, 1200 bottiglie di passata di pomodoro. Tali scorte saranno destinate alle 500 famiglie più bisognose della città di Monza, già assistite dalla rete «Pane e Rose». «L’attenzione che avete voluto dedicare alla nostra città è stata molto apprezzata – ha scritto il Sindaco nelle lettere di ringraziamento – Ancor di più l’aver accolto l’invito a individuare specifiche corsie preferenziali rivolte ai nostri volontari dedicati ai servizi domiciliari per le fasce più fragili». Tra le catane che hanno istituito una corsia preferenziale e casse dedicate ai volontari Auchan, Carrefour, Coop, Esselunga, Gigante Rialto Spa, Iper, Lidl, Penny Market e Unes: in questi punti vendita, infatti, è prevista una fast lane per il personale autorizzato dal Comune che fa servizio di spesa domiciliare per gli anziani soli o per le persone con limitata mobilità.«Il partenariato pubblico-privato si è rivelato anche in questa occasione una formula vincente per rendere concreti e utili i primi aiuti – ha aggiunto l’Assessore Martina SassoliLa rete costruita in questi anni ci ha permesso di avere da subito un supporto fattivo sin dalle prime ore dell’emergenza Covid. Tutti, hanno voluto far sentire l propria vicinanza all’amministrazione: chi rendendosi volontario, chi donando DPI, chi attivandosi per sostenere le consegne domiciliari ai più anziani e fragili. Questo, ancora una volta, a dimostrazione di come la nostra città sappia fare squadra anche e soprattutto nei momenti più difficili. Siamo certi, che di questa attenzione e disponibilità i cittadini monzesi sono riconoscenti».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here