La Ferrari seconda, Monza prima al Gp

0
271

Quasi 70 mila e 800 i visitatori che sono arrivati a Monza per il Gran Premio e di questi almeno 7 mila quelli che hanno partecipatop alle iniziative organizzate dal Comune in centro città e oltre 3 mila quelli che hanno ammirato la mostra dedicata a Gilles Villeneuve. Oltre 250 gli agenti della Polizia impegnati per il traffico e l’ordine pubblico e 184 gli addetti alle pulizie che hanno già raccolto oltre 180 tonnellate di rifiuti. Numeri sempre impressionanti quelli che si contano il giorno dopo Il Gran Premio di Formula Uno a Monza. Un consuntivo comoiuto dal Sindaco Dario Allevi dagli Assessori Andrea Arbizzoni, Massimiliano Longo e Federico Arena, dal Prefetto Giovanna Vilasi, il primo dirigente della Polizia di Stato Angelo Re, il Comandante del Gruppo Carabinieri Simone Pacioni, il Comandante del Gruppo Guardia di Finanza Massimo Gallo. Al tavolo anche il Presidente di SIAS Giuseppe Redaelli e il Presidente di AC Milano Geronimo La Russa. “A parte il risultato sportivo, che purtroppo non è stato quello da molti di noi auspicato, la macchina organizzativa messa in campo, ormai rodata, ha funzionato molto bene senza mostrare lacune – spiega il Sindaco Dario Allevi – Il lavoro di squadra tra le forze dell’ordine e l’organizzazione ci ha consentito di gestire anche il deflusso di spettatori con facilità e senza intoppi: così Monza si è nuovamente mostrata all’altezza del suo Gran Premio che rimane per passione e atmosfera il più bello del circus”. Non si sono registrate particolari criticità sul fronte della viabilità, per il quale era stato predisposto un piano straordinario ormai consolidato per i grandi eventi in città, al quale hanno collaborato anche 36 tecnici del Settore Viabilità. I quattro maxi parcheggi predisposti da Monza Mobilità hanno accolto circa 7300 autovetture nella tre giorni, mentre molti tifosi hanno scelto di raggiungere l’Autodromo con i mezzi pubblici. La Protezione Civile, organizzata secondo quanto previsto dal piano di emergenza in vigore, ha visto impegnati mediamente 52 operatori (80 solo nel pomeriggio della domenica) prevalentemente nelle attività di ripristino dopo gli allagamenti causati dai temporali che si sono abbattuti in città durante il fine settimana.

Nonostante il meteo poco clemente, che ha notevolmente condizionato l’intera manifestazione, hanno riscosso un ottimo successo gli appuntamenti organizzati in città e inseriti nel programma del Monza Fuori GP 2018. La kermesse ha offerto un programma fortemente incentrato sul mondo dei motori e della velocità, con due scuderie presenti e con numerosi veicoli storici e non, esposti nelle varie piazze del centro storico. 40 le iniziative complessive organizzate: in Piazza Trento nella giornata inaugurale di giovedì stimate almeno 7000 persone, cresciute esponenzialmente fino a 15.000 nella giornata di sabato, grazie alla varietà delle proposte di intrattenimento e allo spettacolo serale di Marco della Noce. In Piazza Cambiaghi almeno 7000 persone hanno partecipato agli appuntamenti nella giornata di sabato. Il MonzaFuoriGP2018, dedicato quest’anno ad Alberto Ascari nel centenario della nascita, ha colpito i tanti appassionati del mondo dei motori e molti si sono cimentati nelle prove ai simulatori con oltre 7000 “aspiranti piloti” nelle aree allestite dalle due scuderie in Piazza Trento e Trieste. Un notevole riscontro ha avuto anche la mostra allestita in Arengario e dedicata al mitico Gilles Villeneuve, che nei quattro giorni ha registrato circa 2400 visitatori.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here