La digitalizzazione della logistica: il caso del DDT

0
366

Un anno di pandemia ha costretto anche i più scettici a ripensare il proprio modo di lavorare.

Molti hanno fatto il massimo per adattarsi ai cambiamenti che il Covid -19 ha indotto nel mondo intero e diversi professionisti hanno dovuto trasformare il proprio modo di proporre servizi e prodotti ai clienti, digitalizzando i processi.

Ciò è avvenuto anche per i settori di logistica e trasporto. Il processo di digitalizzazione della logistica aziendale procede però a singhiozzo. Se per la fatturazione si ha una diffusione fino al 78%, si frena molto su altre fasi del ciclo logistico e di gestione aziendale.

È il caso ad esempio del DDT, ovvero il documento di trasporto, che fa registrare una digitalizzazione solo nel 20% dei casi. Il DDT sostituisce la vecchia Bolla di Accompagnamento e serve a certificare un trasferimento di merci dal venditore all’acquirente.

Una delle guide più autorevoli sul tema del documento di trasporto (DDT) è quella che si può consultare sul sito Danea.it, la software house che offre sul mercato da anni programmi per la fatturazione e la gestione del magazzino.

Dalla modalità di compilazione, passando per la conservazione e arrivando poi alla comprensione di quando sia obbligatorio emettere il DDT. Nella guida vengono spiegati con chiarezza tutti i vari step.

A livello organizzativo permette la drastica diminuzione degli errori e garantisce trasparenza.

È però importante sottolineare che il DDT è solo uno dei tanti tasselli all’interno di un sistema più complesso, che andrebbe reso totalmente digitale.

La transizione verso la maturità digitale delle aziende è un tema molto importante, anche se non è percepito da tutti allo stesso modo.

Lo stato italiano, dalla sua, ha reso obbligatoria dal 2019 la fatturazione digitale per aziende e professionisti, ad eccezion fatta per chi rientra nel regime forfettario.

Ciò fa sì che anche l’azienda possa essere vista come un elemento cardine all’interno di un circuito più vasto costituito da altri player, come ad esempio distributori e produttori vari.

È fondamentale che ci sia la giusta informazione che porti ciascun player a comprendere l’effettiva importanza di proseguire il percorso verso la digitalizzazione di tutti i processi. Ne beneficeranno tutti, sia in termini di risparmiodi tempo e denaro che nella qualità dei servizi che offrono.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here