La “Democrazia dei corrotti” ad Agrate

0
260

AGRATE BRIANZA – Storie di ordinaria corruzione all’italiana. Negli ultimi anni le pagine dei giornali sono state riempite da ruberie, mazzette ed altri reati di questo tipo. Ma quanto ci costano l’evasione fiscale e le tangenti? Già perché non si tratta solo di reati che arricchiscono in maniera illegale chi li commette, ma impoveriscono, alla stesso tempo, la collettività.

A vent’anni da Mani pulite cosa è cambiato? Poco o nulla si direbbe. Già perché le tangenti esistono ancora e le zone d’ombra nei rapporti tra politici ed imprenditori sono sempre avvolte da un velo opaco. Di questo molto altro parlerà Walter Mapelli, sostituto procuratore di Monza ed autore del libro “La democrazia dei corrotti” insieme al giornalista del Corriere della sera Gianni Santucci nella presentazione del testo che si terrà il prossimo 15 novembre, alle ore 21, nella sala consiliare di via San Paolo 24 ad Agrate.

Il libro parte da una considerazione tanto semplice quanto inquietante: “Se la corruzione è sistematica e ricorrente in ogni settore, allora non possiamo più parlare di una nazione semplicemente corrotta ma della decadenza di una nazione”. Questo è il punto di partenza dal quale parte il viaggio del sostituto procuratore monzese e del giornalista attraverso l’Italia peggiore…

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here