La Confraternita della Cappella festeggia 7 anni

0
624

La Confraternita della Cappella, associazione di imprenditori, liberi professionisti, artigiani e commercianti di Sesto che ha come obiettivo quello di valorizzare la tradizione del territorio attraverso iniziative di beneficenza, con il 2017 inizia il settimo anno di attività. E lo fa confermando le cariche istituzionali del sodalizio. Al ristorante ‘Villa Campari’, che contribuisce attivamente alle iniziative del gruppo di sestesi e che a tutti gli effetti può essere considerata la ‘casa’ della Confraternita, il ruolo di Gran Priore è stato affidato ad Achille Cerri e quello di Gran Visir a Roberto Poletti. Conferme anche per il segretario Nicola Impiombato, il tesoriere Giuseppe Nicosia e per il consiglieri organizzativi Lorenzo Menoncin e Marco Lobbia. “Avete presente il film ‘Amici miei’? – spiega Achille Cerri -. Ecco il nostro spirito goliardico è quello. Ma con il valore aggiunto che oltre a ridere, scherzare e godere della buona tavola, cerchiamo con piccoli gesti di beneficenza di aiutare chi è in difficoltà”. In sei anni d’attività la ‘Confraternita della Cappella’ ha raccolto complessivamente oltre 25.000 euro sostenendo per lo più iniziative di carattere sestese. “La ‘Confraternita della Cappella – spiega il giornalista sestese Pierfrancesco Gallizzi, tra i fondatori del sodalizio – guarda innanzitutto al nostro territorio e cerca di sostenere progetti di carattere sociale. In particolare, in questi anni, ci siamo concentrati soprattutto sui bambini e gli adolescenti, ma non sono mancati interventi destinati ad aiutare chi vive nel disagio per motivi di salute o difficoltà economiche”. (Nella foto Achille Cerri e Nicola Impiombato)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here