Infermiera del San Gerardo si toglie la vita

0
65

«Assegnata al reparto Terapia Intensiva del San Gerardo, uno dei maggiori fronti della pandemia, ha deciso di togliersi la vita; è sotto gli occhi di tutti la condizione e lo stress a cui i nostri professionisti sono sottoposti e di questo riparleremo quando l’emergenza sarà passata». Una notizia tragica quella che ha dato in una notala Federazione Nazionale degli Ordini delle Professioni Infermieristiche (FNOPI) che continua: «trovata positiva e messa in quarantena con sintomi, viveva un pesante stress per la paura di aver contagiato altri». Un episodio terribile quello che ha visto protagonista una trentenne residente in Brianza e impegnata in trincea nella lotta al Covid 19 e che segue ad un altro simile avvenuto una settimana fa a Venezia. «Ora non è il momento, ora è il momento solo di piangere chi non ce l’ha fatta più – scrivono gli infermieri – Ognuno di noi ha scelto questa professione nel bene e, purtroppo, anche nel male: siamo infermieri. E gli infermieri, tutti gli infermieri, non lasciano mai solo nessuno, anche a rischio della propria vita. Ora però basta: non si devono, non si possono, lasciare soli gli infermieri», si conclude il comunicato. «Siamo rimasti fortemente scossi dall’apprendere che la nostra infermiera abbia compiuto un gesto così estremo – ha scritto il direttre generale dell’Aast Mario Alparone – Ho espresso al padre della nostra infermiera la nostra forte vicinanza in questo momento di enorme dolore, che si somma alla difficilissima situazione emergenziale che stiamo fronteggiando;la collega era a casa in malattia dal 10 marzo e non risultava in stato di sorveglianza per positività accertata o in corso di accertamento. Sono in corso al momento le verifiche da parte delle competenti autorità giudiziarie».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here