Inaugurazione della mostra “La città di legno”

0
1151

Lo Spazio MIL e l’Archivio Giovanni Sacchi sono lieti di invitare la cittadinanza, giovedì 22 febbraio alle ore 18, all’inaugurazione della Mostra fotografica intitolata “La città di legno” presso il Teatro Arcimboldi situato in Viale dell’Innovazione 20, a Milano.

Dal 22 febbraio all’11 marzo, nel foyer superiore del teatro, si potranno ammirare in esposizione alcune delle oltre 10.000 fotografie, raffiguranti i modelli architettonici in legno dei progetti di importanti architetti che l’Archivio conserva, tra cui quelli dello studio Gregotti. Le fotografie sono la testimonianza di importanti fotografi come Aldo Baldo, Toni Nicolini, Cesare Colombo e molti altri. Tra i progetti esposti diversi sono dello studio Gregotti, progettista tra l’altro dell’area Bicocca e del Teatro Arcimboldi: la piccola e preziosa mostra intende pertanto idealmente completare il calendario degli eventi milanesi dedicati a Vittorio Gregotti.
L’ Archivio Giovanni Sacchi raccoglie i materiali di questo grande modellista per il design e l’architettura, collaboratore dei maggiori designer e architetti citiamo tra i tanti: Vittorio Gregotti, Aldo Rossi, Matteo Thun, Renzo Piano e Gae Aulenti. Vi sono conservati oltre 400 modelli, prototipi e pezzi in lavorazione di oggetti di design e progetti di architettura, 8.000 disegni, 110 prodotti, più di 10 mila immagini e filmati, centinaia di documenti, oltre che la ricostruzione della bottega un tempo a Porta Venezia, con i macchinari e gli attrezzi per la lavorazione del legno.

L’archivio-museo,collocato all’interno dello Spazio MIL, è visitabile, in via Granelli 1 a Sesto San Giovanni, dal lunedì al venerdì dalle 14.00 alle 19.00 e nei giorni festivi in occasione dei numerosi eventi (mostre, spettacoli) promossi dallo Spazio MIL.

La mostra, che vuole completare il calendario degli eventi milanesi dedicati a Vittorio Gregotti, è prodotta nell’ambito del progetto “Non così lontano” realizzato da Spazio MIL, Fondazione Pomeriggi Musicali / Teatro Arcimboldi e Museo di Fotografia contemporanea con il contributo della Fondazione Cariplo.

La mostra è aperta al pubblico degli spettacoli mentre l’inaugurazione è invece aperta a tutti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here