Pero: inaugurati due ecodotti per oltrepassare la A4

0
533

PERO – Il 22 giugno sono stati inaugurati due ecodotti che scavalcano l’autostrada A4 ricucendo così due parti del territorio e unendo Pero a Cerchiate. I due sovrappassi fanno parte delle opere di compensazione e mitigazione ambientale relative all’area di servizio lungo l’autostrada Torino-Milano.

Si tratta di due passaggi pedonali e ciclabili, con una parte dedicata anche al passaggio della fauna locale (secondo i modelli e i criteri ambientali adottati nel nord Europa), circondati da una nuova ed importante sistemazione a verde per un rimboschimento delle aree adiacenti l’autostrada; inoltre sono state posizionate barriere antirumore e dune in terra per il contenimento dell’inquinamento acustico.

Le due strutture rientrano negli interventi relativi alle opere viabilistiche di accesso al Polo Fieristico di Rho-Pero.

Il primo passaggio dedicato ai soli pedoni è largo 16 metri, il secondo, ciclopedonale, è largo 24 metri, entrambi hanno una lunghezza 45 metri e sono a cavallo dell’area di servizio autostradale di Pero e permettono l’attraversamento dell’A4. Hanno strutture in acciaio e calcestruzzo e sono state realizzate senza interruzioni ed interferenze con la viabilità autostradale.

Siamo riusciti a portare a termine un’opera il cui progetto risale ancora al mandato come Presidente della Provincia di Ombretta Colli (2004-2209 ndr)– ha detto l’assessore alle Infrastrutture e Trasporti Giovanni De Nicola -. Finalmente le due parti della città di Pero saranno unite da una struttura fruibile da tutti, a piedi e in bicicletta”. 

“Quest’opera è il frutto dell’attenzione alla gestione del territorio, all’ambiente che contraddistingue l’operato dell’amministrazione – commenta l’assessore alle Politiche del Territorio e del Lavoro  Vanni Mirandola.  Questi interventi stanno trasformando profondamente il territorio e rendendolo più vivibile creando spazi verdi e favorendo la mobilità dolce per i cittadini, che potranno andare in sicurezza in un ambiente piacevole: da una parte con l’ecodotto naturalistico verso l’area di riqualificazione ambientale della cava, il Parco dei 5 Comuni e dall’altra con l’ecodotto ciclopedonale verso l’area dove vi sono le scuole, il centro sportivo, l’area mercato la casa dell’acqua, avvicinando ulteriormente l’accessibilità a tali servizi da parte dei cittadini di Cerchiate e Cerchiarello” – il prossimo passo del percorso di riqualificazione del territorio intrapreso da tempo sarà la pista ciclopedonale lungo il Sempione (da Milano alle aree Fiera ed Expo) che sarà collegata con i percorsi ciclopedonali degli ecodotti”.

Infine il commento del Sindaco Maneggia: “Sono molto soddisfatto del risultato che abbiamo ottenuto. Pero, pur essendo un piccolo comune, è al centro di grandi trasformazioni che portano con sé processi estremamente complessi da gestire. In questi anni l’amministrazione e i tecnici hanno dedicato grandi energie ed impegno perché le trasformazioni del territorio si traducessero in opportunità per migliorare la qualità della vita dei cittadini

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here