In Brianza l’impresa è rosa

0
253

MONZA E BRIANZA – Non è solo una questione di quantità, ma anche (e soprattutto) di qualità. In Lombardia, a fine 2013, le imprese femminili sono 172.167, pari al 21,1% delle imprese attive (sono il 24,3% in Italia). Nella regione, si concentrano soprattutto nel capoluogo milanese, dove rappresentano il 20,4% del totale delle imprese, dato quest’ultimo simile a quello di Monza e Brianza (20,3%). Scarica lo studio integrale CLICCA QUI

Insomma, delle 63mila imprese attive nella provincia brianzola, quasi 13mila sono rosa. Un dato che però non inquadra in pieno il fenomeno. L’indagine sull’anno 2013 condotta dalla Confcommercio MB rivela anche che nella nostra provincia  le imprese femminili operano prevalentemente nel settore dei servizi (79,4%) che si conferma anche come settore più «rosa». Le imprese femminili dei servizi operano in particolare nel commercio, nelle attività immobiliari e nelle altre attività dei servizi. A seguire, il 19,2% delle imprese femminili è attivo nel settore dell’industria.

Ma, come detto, più della quantità conta la qualità dell’imprenditoria femminile “made in Lombardia” e, nello specifico, “made in Brianza”. Il 2013 si chiude, per le imprese femminili, con un saldo tra iscritte e cessate positivo di 1.799 unità, che determina un tasso di crescita pari a +0,9% (dato regionale), superato dalla provincia di Milano (+2,2%) e da quello di Monza e Brianza (+1,2%), che conta un saldo tra iscritte e cessate non d’ufficio positivo di 175 unità.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here