Impianto rifiuti San Damiano, lettera anonima al Comitato

0
299

“LA PRESENTE PER INFORMARE CHE CEM, CENTRO ECOLOGICO MONZA S.r.l. via DELLE INDUSTRIE snc MONZA HA PRESENTATO ISTANZA PER L’AUMENTO DEI QUANTITATIVI DI RIFIUTI DA TRATTARE MEDIANTE MULINO MACINATORE. TALE AUMENTO CONTRIBUIRA’ AD AGGRAVARE L’INQUINAMENTO ACUSTICO ED ATMOSFERICO, APPESANTENDO ULTERIORMENTE LA GIA’ COMPROMESSA SITUAZIONE AMBIENTALE CON LA QUALE I RESIDENTI DI SAN DAMIANO DI BRUGHERIO SONO COSTRETTI A CONVIVERE “

Questo il testo di una lettera anonima ricevuta lo scorso 29 ottobre dal Comitato San Damiano che da mesi si batte contro le attività dell’impianto di trattamento rifiuti speciali situato in viale delle industrie e pochi metri dalle proprie abitazioni. Appena ricevuta la missiva il Comitato di quartiere ha provveduto a coinvolgere l’ Amministrazione Comunale di Brugherio, che ha assicurato il suo pronto intervento per accertare ed eventualmente bloccare la richiesta, ma sono passati 15 giorni e nulla è ancora cambiato. «Quando abbiamo fatto presente all’amministrazione che avevamo ricevuto questa strana lettera, abbiamo chiesto di verificare se la richiesta dell’azienda fosse vera – ha spiegato Tino Barzetti portavoce del Comitato – ma sinceramente ancora non abbiamo saputo nulla e proprio per questo stiamo pensando ad un’azione di protesta; anche perché ultimamente le attività della discarica sono diventate sempre più rumorose e fastidiose». Sembra infatti – e lo abbiamo verificato di persona – che nel piazzale sia in attività un grosso braccio meccanico che sposta materiali, non solo di plastica, e quindi provoca un rumore sordo costante davvero fastidioso (il tutto è documentato da un video). «Tra l’altro abbiamo saputo che in questo periodo sia in atto un controllo della Polizia provinciale sulla effettiva attività dell’impianto – ha aggiunto Barzetti – certo che la vicenda sin dall’inizio era complicata ma oggi le cose sembrano peggiorare e ci sentiamo anche trascurati da questa amministrazione che ci ha sempre sostenuto a parole e assicurato che avrebbe fatto di tutto per aiutarci. A questo punto valuteremo azioni dimostrative per portare il problema all’attenzione non solo dei brugheresi».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here