Il videogame sulla Resistenza in corso per l’Oscar

0
419
Il videogame sulla Resistenza in corso per l'Oscar

Venti mesi, il videogioco realizzato dal duo We Are Muesli in collaborazione con il Comune di Sesto San Giovanni e il contributo di Coop Lombardia – all’interno del progetto Oggi, 25 aprile 1945 della città di Sesto San Giovanni per il Settantesimo della Resistenza – è candidato al premio Drago d’Oro, l’Oscar del videogioco italiano, nella categoria Miglior Videogioco Italiano, nomination prestigiosa che si accompagna a quella nella categoria Migliore Realizzazione Artistica. “Venti Mesi – si legge nella motivazione alla candidatura – rappresenta una nuova vetta artistica per i docu-game narrativi. Narra venti storie ispirate a eventi realmente accaduti sul territorio di Sesto San Giovanni durante la Seconda Guerra Mondiale, in un arco temporale di, appunto, venti mesi – dal settembre 1943 all’aprile 1945. Un ricco dipinto emozionale che getta nuova luce sulla Resistenza e sulla Liberazione dal nazifascismo”. “Quando abbiamo deciso di produrre Venti Mesi – ha commentato l’Assessora alla Cultura Rita Innocenti – ci eravamo posti l’obiettivo di affrontare un tema storicamente e politicamente cruciale per la storia del nostro Paese attraverso un mezzo, apparentemente, leggero e ludico come il videogame. Una scommessa che questa candidatura e il generale apprezzamento ha dimostrato essere vincente. Un ringraziamento particolare a Claudia Molinari e Matteo Pozzi – We Are Muesli – che hanno saputo realizzare un’opera di alta qualità, rigorosa nei contenuti e di grande impatto estetico e che, meritatamente, è giunta nella cinquina finale del maggior premio italiano sui videogiochi”. La cerimonia di premiazione si terrà il prossimo 9 marzo presso il Tempio di Adriano a Roma.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here