Il teatro Manzoni riparte al 50% ma punta al massimo

0
110

«Adesso che stiamo riprendendo con il Green Pass non fermateci e comunque le compagnie sanno che vengono qui per lavorare al 50 per cento. Ma puntiamo di nuovo a fare il pieno e speriamo che si torni alla normalità totale», lo ha detto Alessandro Arnone direttore del Teatro Manzoni di Milano che si appresta ad inaugurare una stagione al top sperando anche nella tradizione con gli abbonamenti. Tra i nomi altisonti ci saranno Monica Bellucci che ritorna il 21 novembre con “Callas“, la storia della celebre soprano, a Monica Guerritore che omaggia Strehler.  A dicembre sarà invece tempo di commedia con “Scusa sono in riunione, ti posso richiamare?” interpretato da Vanessa Incontrada, mentre l’anno nuovo vedrà protagonista il “Don Chisciotte” diretto da Alessio Boni. La nuova stagione del Teatro Manzoni segna anche il debutto alla regia teatrale di Ferzan Ozpetek che porterà in scena l’adattamento del suo film “Mine Vaganti”. Non mancherà un interprete habituè del teatro come Corrado Tedeschi con Martina Colombari in Montagne Russe, Vincenzo Salemme e Giuseppe Zeno con Fabio troiano nei soliti ignoti. C’è poi il cartellone del cabaret da Moni Ovadia, ad Antonio Ornano, da Giovanni vernia a Debora Villa, a Paolo Cevoli e Angelo Duro. Nella rassegna Extra tra i tanti anche Rossella Brescia in Carmen, Alessandro Milano e Leonardo Manera in uno spettacolo dedicato a Milano, da Vittorio Sgarbi che parla di Giotto alla grande Drusilla Foer con la sua eleganzissima.  Non mancano poi le sezioni dedicate alla famiglia e ai bambini . Insomma ce nè per tutti i gusti. Informazioni www.teatromanzoni.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here