Il sestese Mirko Moro nel gotha del para snowboard

0
88

L’Italia di para nowboard chiude la Coppa del Mondo con il quinto podio in quattro gare. A centrarlo sulle nevi di casa di Colere è stato l’atleta sestese Mirko Moro con un terzo posto nella finale Upper Limb (atleti con disabilità agli arti superiori). Al quarto posto si è piazzato Jacopo Luchini che malauguratamente è caduto mentre era in seconda posizione: imprevisto che ha rovinato il suo sogno di vincere la Coppa del Mondo. Proprio quest’ultima è stata conquistata dal britannico James Barnes-Miller, secondo al traguardo dietro al vincitore di giornata, il francese Maxime Montaggioni. A fine gara Moro ha dichiarato di essere  “stracontento”  perché è riuscito a salire, dopo una prima giornata non positiva, sul podio per la seconda volta in quattro gare. Inoltre l’atleta lombardo non solo ha festeggiato per essere arrivato terzo nella classifica finale del campionato mondiale, ma ha anche dimostrato di essere un grande uomo dispiacendosi per il suo compagno che cadendo si è visto sfuggire in malo modo il titolo. La graduatoria finale vede, dunque, Barnes-Miller con 3400 punti, Luchini secondo a quota 3300 e Moro terzo a 1980. Quinta piazza finale per un altro portacolori: Riccardo Cardani (1770), dopo l’ottavo posto di oggi. Nono posto, odierno, per il piemontese Paolo Priolo. Grazie ai suoi atleti l’Italia chiude sul podio anche nella classifica per nazioni, che somma i risultati maschili e femminili di tutte le categorie con 7030 punti. Primo posto per l’Olanda (8550), secondo per gli Stati Uniti (7730).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here