Il Mac di Lissone in wiki monuments

0
143

Il Museo d’Arte Contemporanea di Lissone partecipa al concorso «Wiki Loves Monuments 2018», promosso per il settimo anno consecutivo da Wikimedia Italia, invitando tutti i cittadini a immortalare il patrimonio culturale italiano.La Giunta Comunale ha deliberato l’adesione all’iniziativa che intende promuovere la conoscenza e la divulgazione a livello nazionale e internazionale del MAC di Lissone. La struttura museale di viale Elisa Ancona figurerà quindi nella lista dei beni culturali fotografabili da parte degli iscritti al concorso stesso secondo le norme della licenza libera Creative Commons. Il concorso con licenza libera «Wiki Loves Monuments 2018», orientato a promuovere la conoscenza dei beni artistici e culturali presenti nel territorio, è aperto a tutti i cittadini e si svolgerà in contemporanea in oltre 50 Paesi in tutto il mondo. Gli scatti premiati a livello nazionale saranno esaminati da una Giuria internazionale, che incoronerà le immagini più belle a livello globale. Il concorso è totalmente gratuito sia per i partecipanti che per gli enti aderenti, ed attribuisce un riconoscimento nazionale selezionando i migliori 10 lavori che parteciperanno alla selezione internazionale attraverso la quale sarà decretata la fotografia vincitrice di Wiki Loves Monument 2018. Nel rispetto del diritto d’autore, le fotografie potranno riguardare esclusivamente l’edificio, le sue caratteristiche architettoniche e le aree pubbliche contigue, ad esclusione delle opere in esso presenti. “Con questa iniziativa prosegue l’impegno dell’Amministrazione Comunale nel rilanciare il patrimonio museale lissonese – sottolinea Alessia Tremolada, assessore alla Cultura – mi auguro che il MAC possa essere oggetto di interesse sia da parte di fotografi professionisti, ma anche di semplici curiosi e visitatori che vogliano condividere in rete il fascino e le bellezze che possediamo. E, naturalmente, diventi meta di una visita dei lissonesi che proprio in questo periodo hanno la possibilità di far conoscere il nostro Museo a tutta l’Italia con una semplice foto dal proprio smartphone”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here