Il Liceo Curie di Meda tra i finalisti del Mad for Science 2022

0
372

C’è anche il Marie Curie di Meda tra  gli otto Istituti scolastici superiori italiani tra i finalisti che si contenderanno il 26 maggio prossimo la vittoria della sesta edizione del Concorso nazionale Mad for Science, promosso dalla Fondazione DiaSorin. La sfida vedrà i finalisti confrontarsi sul tema “Le biotecnologie al servizio della salute dell’uomo e dell’ambiente”, con l’elaborazione di 5 esperienze sperimentali coerenti con il tema proposto.Gli 8 Istituti selezionati sono: L’Istituto di Istruzione superiore Alessandro Volta di Pescara con il progetto “Funghi metallari”; Il Liceo scientifico ad opzione scienze applicate Emilio di Mugnano di Napoli (NA) con il progetto “Extremophiles for future: Hot Enzymes Vs Global Warming”; Il Liceo scientifico ad opzione scienze applicate Marie Curie di Meda (MB) con il progetto “Il futuro è alle porte e ha sei zampe”; Il Liceo scientifico ad opzione scienze applicate Ettore Majorana di Rho (MI) con il progetto “A tavola con i batteri: benessere e salute”; L’Istituto Tecnico Tecnologico – Agraria, Agroalimentare e Agroindustria Cecchi di Pesaro con il progetto “Tre biostimolanti, uno microbico e 2 molecolari, applicati al seme con tecniche di priming e film-coating”; Il Liceo scientifico ad opzione scienze applicate Ascanio Sobrero di Casale Monferrato (AL) con il progetto “OenoFood”; L’Istituto Tecnico Tecnologico – Chimica, Materiali e Biotecnologie Galileo Ferraris di Molfetta (BA) con il progetto “Valorizzazione degli scarti dell’industria agro-alimentare per la formulazione di alimenti privi di eccipienti sintetici”; Il Liceo scientifico ad opzione scienze applicate Marconi – Lussu di San Gavino Monreale (SU) con il progetto “Elicriso: il fiore del Sole, rimedio e risorsa”. La Giuria chiamata a valutare è composta da: Francesca Pasinelli, Presidente della Fondazione DiaSorin, Direttore generale della Fondazione Telethon e Presidente di Giuria della finale; Andrea Ballabio, Direttore TIGEM, Istituto Telethon di Genetica e Medicina; Irene Bozzoni, Professore Ordinario Biologia Molecolare Università La Sapienza Roma; Barbara Gallavotti, Giornalista, autrice e divulgatrice scientifica; Carlo Mazzone, Global Teacher Prize Ambassador; Ruggero Pardi, Professore Ordinario Patologia Generale Università Vita Salute San Raffaele Milano.

I primi 2 Istituti classificati verranno premiati con l’implementazione del biolaboratorio e la fornitura dei relativi materiali di consumo. La Giuria conferirà inoltre il Premio speciale Comunicazione al team che saprà divulgare meglio il proprio progetto durante la Challenge del 26 maggio. Il premio consiste nell’assegnazione di 15.000 euro per l’acquisto di piccola strumentazione e materiale vario da laboratorio.

Tutte le fasi di avvicinamento alla finale del 26 maggio potranno essere seguite sulla Pagina Facebook “Fondazione DiaSorin” e sul Profilo Instagram “fondazionediasorin” e attraverso gli hashtag ufficiali #fondazionediasorin e #madforscience2022.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here