Il Lambro torna a spaventare Monza e la Brianza

0
459

MONZA E BRIANZA – Il Lambro torna a far paura. Sono passati pochi giorni dalle esondazioni causate dal maltempo che la Brianza torna a vivere quest’incubo. Le forti precipitazioni delle scorse ore e quelle previste hanno fatto scatterà l’allerta in diversi comuni.

Il Comune di Monza ha attivato i dispositivi precauzionali ed ha invitato tutta la popolazione residente nelle aree a rischio ad attivarsi a scopo precauzionale, sistemando barriere di auto protezione (sacchi di sabbia) nelle abitazioni ed esercizi commercial a livello strada e a sgomberare seminterrati, cantine o vani posti sotto la sede stradale. Via Santuario delle Grazie è stata chiusa al traffico.

Le zone a rischio sono: zona Grazie Vecchie vie Azzone Visconti,  Aliprandi, Villa e Gerardo dei Tintori, Anita Garibaldi, Moriggia, Lambro, De Gradi, Vittorio Emanuele, D’Azeglio, Zanzi, Largo Esterle, De Leyva, Annoni, Bergamo, Porta Lodi, Boccaccio e Mentana e piazza Castello.

Ma il capoluogo non è l’unico comune a rischio, la Prefettura ha dichiarato lo stato di allerta provinciale e la protezione civile regionale ha diramato l’avviso per elevata criticità. Dopo i gravi disagi causati nella zona di Meda e Seveso nelle scorse ore e la paralisi dell’arteria di collegamento, Monza-Saronno, si cerca di prevenire. A Brugherio, via San Maurizio è chiusa al traffico dall’altezza di via San Carlo verso Sesto. Anche Cologno e Sesto hanno chiuso alcune vie al traffico per lo stesso motivo.

In aggiornamento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here