Il gotha degli investigatori premiato a Milano

0
379

Genetisti forensi, scienziati che svolgono il proprio lavoro nelle investigazioni, criminologi, avvocati, investigatori privati. Il gotha del monto dell’investigazione privata e pubblica si è ritrovato, lo scorso 10 marzo, riunito al Melià Hotel di Milano per le premiazioni delle Eccellenze organizzate nell’Investigation & Forensic Awards – 4° edizione. A presentare la serata l’ottimo Fabio sanvitale giornalista investigativo e scrittore anima del sito Nerocrime.  IL PREMIO AGLI Studi Legali in ambito penale è STATO Assegnato ex aequo allo Studio Legale Criminologico Mesturini e Studio Legale Frontino, il primo in particolare per l’ attenzione rivolta al fenomeno delle persone scomparse, con un approccio misto tra criminologia sociale e criminalistica, ottenendo notevoli risultati di ritrovamenti sia sul territorio toscano, sia a livello nazionale, tramite anche la creazione dell’associazione GORS (Gruppo Operativo Ricerca Scomparsi).L’esperto balistico del 2022 è Gianfranco Guccia che in oltre 30 anni di attività è stato ed è destinatario di incarichi conferiti nell’ambito di procedimenti penali di rilevanza nazionale, come ad esempio il “duplice omicidio di Pordenone” di Teresa Costanza e Trifone Ragone, in qualità di Consulente Tecnico di Parte Civile. Coautore di studi pubblicati anche dall’AAFS (American Academy of Forensic Sciences) ad Ottobre 2021 è stato invitato come ospite d’onore alla cerimonia di apertura dell’anno accademico dell’Università VUSI di Plovdiv (Bulgaria), per un programma di collaborazione attualmente in fase di sviluppo, con la partecipazione del V. Ministro della Cultura del governo bulgaro. Docente in materia di Balistica ed Esplosivistica Forense promosso dall’Università N. CUSANO di Roma. Il premio alla Informatica e Telefonia Forense a Michele Vitiello volto televisivo noto come Digital Forensic. Il premio per la Medicina Legale e Odontoiatria Forense a Maurizio Saliva che ha contribuito all’evoluzione di una materia delicata come quella della Medicina Legale a livello nazionale ed internazionale, tramite diverse collaborazioni e ricerche innovative (come la BPA tramite i robot cognitivi). Per la Biologia e Genetica Forense la vincitrice è Noemi Procopio per la sua prestigiosa ricerca “ForensOMICS” che ha reso nota la sua professionalità a livello internazionale, nell’ambito della biologia e della genetica forense eer lo studio delle biomolecole e, in particolare, delle proteine, metaboliti e DNA, su come possano sopravvivere e decadere dopo la morte, per identificare nuovi biomarcatori nelle ossa umane, in grado di rivelare informazioni sull’età cronologica e l’intervallo post-mortem (PMI) degli individui. Per le Scienze Naturali (Environmental Forensics, Botanica, Entomologia, Microbiologia, Zoologia forensi) l’award è andato al professor Stefano Vanin dell’Università di Genova, punto di riferimento nazionale ed internazionale dell’entomologia forense, con la sua costante ricerca nel campo. L’Award Geoscienze Forensi (Archeologia, Geologia, Antropologia, Geofisica e GIS) a Rosa Maria Di Maggio, modello esemplare a cui riferirsi sia a livello nazionale che internazionale. Per la Psicologia Forense il vincitore è stato Carmelo Dambone che col suo percorso di carriera rappresenta i valori più profondi e significativi di una professionalità qualificata, attenta, olistica. Plurilaureato e specializzato in Psicoterapia e Psicologia Clinico Forense, vanta una lunga esperienza nell’ambito degli interventi sui soggetti deboli, con particolare attenzione al colloquio con minori vittime di violenza, ponendosi come interlocutore indispensabile per l’Autorità Giudiziaria. Nel suo ruolo di Psicologo Forense ha collaborato alla stesura dell’ultimo aggiornamento della Carta di Noto IV, le linee guida nazionali sull’ascolto del minore testimone, di cui risulta firmatario. Docente di “Psicologia Clinica Forense” e “Psicopatologia Forense” in diverse scuole di specialità sul territorio nazionale, nonché Direttore scientifico e Professore del corso di perfezionamento, unico nel suo genere, in “Audizione e valutazione dell’idoneità a testimoniare in minori vittime di abuso sessuale e maltrattamento”. Autore di libri e pubblicazioni sul tema della comunicazione umana e dei crimini violenti, è Docente all’Università IULM di Milano del corso “Comunicazione, mass media e crimine”.  L’Award Psichiatria ForenseGiovanni Battista Camerini che Rappresenta l’eccellenza della professionalità nell’ambito della Psichiatria Forense dell’Età Evolutiva in ambito civile e penale sul territorio italiano.  È docente in Master universitari e autore di diverse pubblicazioni sui temi della psicologia giuridica e psichiatria forense. Per le Scienze Criminologiche e Criminologia Clinica è stato premiato Domingo Magliocca unico esperto italiano per la criminologia ambientale applicata all’investigazione, abilitato ad utilizzare il sistema di geographic profiling professionale Rigel. Per la grafologia Forense il premio alla professoressa Maria Giovanna Salis. A Fanpage e al suo giornalista d’inchiesta Sacha Biazzo è andato il premio per il Giornalismo Investigativo coordinatore del progetto Backstair. Il premio all’Agenzia di Investigazioni Private settore privatoè stato dato ad AIC Investigazioni Srlda 30 anni impegnato e specializzato nelle investigazioni private, per l’estrema cura e dedizione al cliente e gli eccellenti risultati ottenuti. Quello all’Agenzia di Investigazioni Private settore aziendale ad Argo S.r.l e l’Agenzia di Investigazioni Private settore assicurativo premiata è stata Aries S.r.l. L’Award Agenzia di Investigazioni Private settore indagine difensiva è andato a Falco Investigazioni mentre quello all’Agenzia di Investigazioni Private area internazionale a Carpinvest Group S.r.l.  Per l’Innovazione Tecnologica è stata premiata la  Datamatic Sistemi&Servizi e come Studio Legale esperto in Web Law lo Studio Legale Bassoli Elena uno dei primi studi legali in Italia ad essersi occupato del diritto applicato alle emergenti tecnologie, fin dal 1995. Il premio alla Carriera di Avvocato è andato a Gianfrancesco Piscitelli che ha messo la propria esperienza al servizio della Verità e Giustizia in difesa delle vittime di ogni tipo di violenza, delle persone scomparse e delle loro famiglie anche come Presidente di Penelope Sardegna e tramite l’associazione antiviolenza Luna & Sole. Per la Carriera Consulente Forense Vincenzo Circosta e per la Carriera Investigatore Privato Genuario Pellegrino (United Investigations).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here